DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Amicizia e trasparenza


Domenica 15 festa Gasm a Moretta

Giovedì 12, Aprile 2018
in  Pianura


MORETTA - In vista dell'incontro a Moretta, abbiamo posto al presidente del Gasm Giuseppe Audiso, alcune domande.  Come mai avete scelto Moretta per la vostra festa annuale?  
«La nostra vuole essere una festa itinerante, proprio per ringraziare i vari paesi che portano il loro contributo di donatori. Per la nostra associazione,  Moretta è una realtà importante ed è stato con grande soddisfazione che lo scorso anno, grazie anche alla sensibilità dell'Amministrazione comunale, siamo riusciti ad allestire una sala per i prelievi presso la casa di riposo Villa Loreto. Dirottare i donatori di Moretta su Villanova Solaro e Torre San Giorgio, non era più gestibile proprio per i numeri elevati di donazioni».  
Di quali numeri parliamo? 
«All'inizio su Moretta i donatori erano una quarantina, ma oggi  abbiamo superato i 100 iscritti, tra cui parecchi giovani. A Torre San Giorgio sono 68, a Villanova 80». 
Dove confluisce il sangue donato? 
«Il Gasm è convenzionato con l'Asl CN1, che consente ai nostri volontari di donare il sangue presso gli ospedali di Saluzzo e Savigliano;  con l'Asl 1 di Cuneo che consente ai nostri donatori di donare il sangue presso l'Ospedale Santa Croce di Cuneo e con la Banca del Sangue di Torino, dove è possibile donare nei vari paesi nelle date stabilite». 
Come siete strutturati a livello organizzativo? 
«Siamo un'associazione autonoma, autogestiti, un unico direttivo, nessuno di noi percepisce un compenso e non ci sono sedi nei vari paesi ma solo rappresentanti  in loco, anche per evitare inutili spese. Ogni paese porta dei rappresentanti nel direttivo ma non ci sono campanilismi». 
Un argomento importante: le spese organizzative? 
«Non esiste per nessuno il rimborso spese, neppure documentato. Non è prevista l'attività remunerata, tanto meno ai volontari o a terzi. La nostra associazione campa grazie ai contributi regionali che ci vengono dati per ogni donazione: circa 22 euro per il sangue intero, poco più di 24 euro per la plasmaferesi  e 26 euro per  la piastrinoaferesi». 
Quali obiettivi persegue il Gasm? 
«Due principalmente. Il primo, essenziale, quello di fare in modo che ci sia sangue quando e dove necessario. Il secondo, con quanto rimane in bilancio, aiutare le persone che hanno necessità e svolgere opera di beneficenza. Dal 1987 ad oggi, abbiamo destinato circa 100mila euro per donazioni dirette sul territorio.  L'intervento economico lo curiamo noi direttamente,  senza passare tramite terzi».  
Quanti sono ad oggi i donatori del Gasm? 
«Circa 2.250. Per noi un ottimo risultato se pensiamo che agli inizi, 30 anni fa, eravamo 242. Nel 2017 ci sono stati ben 96 nuovi donatori iscritti, mentre abbiamo contribuito a fornire in totale 1.480 sacche di sangue». 
Quale secondo voi il motivo del successo? 
«Sicuramente la familiarità, il contatto umano con le persone ma anche e soprattutto la chiarezza e la trasparenza che premiano sempre». 
a. fauda 

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento