DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Concerto di lusso a San Giovanni


Venerdì 1, Giugno 2018
in  Saluzzo


SALUZZO - Con l'audizione finale e il concerto conclusivo dei corsi di 'Obiettivo Orchestra', prenderà il via una serie di concerti estivi che vedrà protagonista la musica classica in varie forme.
Il percorso formativo di secondo livello 'Obiettivo Orchestra' prevede un'audizione finale con la quale i migliori allievi avranno occasione di essere selezionati per entrare a far parte della Filarmonica del Teatro Regio di Torino, che si terrà venerdì 1 giugno. E' la conclusione di un percorso che ha visto coinvolti numerosi docenti: Sergej Galaktionov, Stefano Vagnarelli, Cecilia Bacci, Marco Polidori per i violini, Armando Barilli, Enrico Carraro alle viole, Amedeo Cicchese, Relja Lukic per i violoncelli, Davide Botto e Davide Ghio per i contrabbassi, Ugo Favaro e Natalino Ricciardo ai corni, Ivano Buat e Sandro Angotti alle trombe, Vincent Lepape e Gianluca Scipioni ai tromboni e lo psicologo Daniele Rinero a curare gli aspetti psicologici connessi alla professione.
Il pubblico potrà apprezzare l'anno di lavoro congiunto della Filarmonica Teatro Regio Torino e della Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo nel concerto che si terrà lunedì 4 giugno presso la Chiesa di San Giovanni di Saluzzo alle 21, sotto la direzione di Renato Renzetti, tra i più celebri direttori d'orchestra della scuola italiana, che ha diretto importantissime orchestre internazionali, contribuito a formare direttori d'orchestra tutt'oggi tra i più apprezzati e con un ricca discografia alle spalle. Per i suoi meriti artistici in Italia e all'estero ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Frentano d'Oro, il Premio Rossini d'Oro e il Premio Taormina Opera Stars.
Il concerto prevede un repertorio composto dalla 'Sinfonia n. 29 in La Maggiore K 201' di Wolfgang Amadeus Mozart, le 'Sinfonie in Do maggiore K. 200' e in 'Sol minore K. 183', autentica svolta all'interno della produzione sinfonica mozartiana. Seguirà la celebre 'Sinfonia n. 5 in Do minore Op. 67', composta da Ludwig van Beethoven fra il 1807 e l'inizio del 1808, lavoro sinfonico del compositore con la gestazione più lunga e travagliata. «Le quattro note introduttive alla Quinta Sinfonia sono molto famose nella cultura pop, appaiono in numerose opere, cinematografiche e non, generalmente indicando un momento di tensione — spiegano dall'APM — L'attacco della sinfonia fu anche usato dalle trasmissioni in italiano di Radio Londra durante la Seconda Guerra Mondiale, in quanto in codice Morse tre punti e una linea formano l'iniziale V di Victory». L'ingresso è gratuito.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento