DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Gambasca non versa più la quota


RECESSO DALL'ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA

Giovedì 10, Maggio 2018
in  Valli Po e Infernotto


GAMBASCA- Il Comune di Gambasca ha deciso di recedere dall'Istituto Storico della Resistenza di Cuneo. Lo ha fatto formalmente nel corso del consiglio comunale di giovedì 3 maggio scorso, non senza polemiche.
Il consigliere di maggioranza (la minoranza a Gambasca non c'è) Guido Delzoppo ha chiesto che questo argomento venisse esaminato subito in apertura della seduta «perché se passa questo provvedimento non resto nemmeno un secondo in più a questo tavolo» ha dichiarato.
Il vice sindaco Marco Martino (il sindaco non era presente) ha cercato di smussare i toni di ogni polemica, chiarendo il motivo della scelta.
«Recediamo perché questa adesione ha un costo e, sebbene la somma non sia elevata (132 euro annui, ndr), in periodi nei quali dobbiamo raschiare il barile per far quadrare i conti, si è pensato di rinunciare a questa adesione. Non si tratta di una scelta politica, né di non riconoscere i valori della Resistenza. Non ci sono motivazioni ideologiche dietro la nostra scelta» ha assicurato il vice sindaco di Gambasca.
Argomentazioni che non hanno convinto il collega di gruppo...
«Ritengo non sia giustificato questo provvedimento, soprattutto in questo periodo nel quale l'asse politico si sposta verso destra e sono evidenti i rigurgiti fascisti. Ho alle spalle una tradizione di sinistra, vengo da una famiglia di partigiani e di persone che hanno subito l'orrore del nazifascismo. Pertanto mi dissocio da questa decisione» ha dichiarato con la voce rotta dalla commozione il consigliere Guido Delzoppo.
«Rispettiamo la storia di tutti. Non dimentichiamo, tra l'altro, che la convenzione con l'Istituto Storico della Resistenza l'abbiamo stipulata noi nel 2010. Ora peró, se dobbiamo scegliere, privilegiamo il sostegno alla convenzione con la Croce Verde, sebbene tutte le attività siano meritorie» ha replicato Marco Martino.
Il provvedimento è stato approvato col voto favorevole dei consiglieri presenti e con il voto contrario di Delzoppo, che ha quindi abbandonato in segno di protesta la seduta.
Nei giorni successivi al consiglio sono stati ricuciti i rapporti tra la maggioranza ed il consigliere Guido Delzoppo, che dunque non si è dimesso. Anzi, si è fatto primo promotore di una 'colletta' (di 10 euro ciascuno) per raccogliere la cifra necessaria per l'adesione all'Istituto Storico della Resistenza. Hanno già aderito il sindaco Erminia Zanella ed altre persone.
d.i.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento