DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Il revellese Peirone è il portavoce


5 STELLE A SALUZZO

Giovedì 10, Maggio 2018
in  Saluzzo


SALUZZO- Gianluca Peirone è il portavoce cittadino dei 5 Stelle.
Dopo anni di vuoto nel saluzzese i penta stellati si affacciano alla politica locale, nel segno del 33enne revellese, dipendente Lidl, il cui nome è uscito dopo la prima riunione ufficiale del gruppo che si è svolta il 3 maggio. Il portavoce, durante questo primo periodo di rodaggio, sarà l'unica persona autorizzata a parlare a nome del gruppo 'Saluzzo 5 Stelle'.
Oltre a Peirone e a Carlo Roggiero, il cui nome era già uscito nella scorse settimane, chi fa parte del gruppo?
«Gli attivisti attualmente impegnati sono 40 - risponde Peirone - in rappresentanza non solo di Saluzzo città ma anche delle vallate confinanti Po, Varaita, Bronda. Lo scopo è di riunire tutti i cittadini della società civile che non si riconoscono nella politica tradizionale anche a livello amministrativo. Ci rivolgiamo a tutti i residenti saluzzesi è a tutti coloro che vivono Saluzzo per lavoro o come semplici visitatori. A loro chiediamo di portare esperienza, proposte, idee e suggerimenti utili al miglioramento della vita sociale cittadina e alla valorizzazione del territorio». 
Puó farci qualche nome di attivista?
«Per natura il nostro Movimento non è fatto di personalismi quindi durante questo primo periodo i nomi hanno poca rilevanza».
Come pensate di muovervi nel panorama politico saluzzese?
«Il nostro Movimento per statuto non puó fare alleanze con altri partiti, anche a livello amministrativo vige lo stesso regolamento senza esclusione per le liste civiche».
Il vostro obiettivo primario è quindi quello delle amministrative 2019?
«Se ci saranno i presupposti con un gruppo coeso e un programma condiviso faremo la nostra parte per il bene della città, dando un'alternativa concreta all'attuale amministrazione».
Cosa manca secondo voi a Saluzzo dal punto di vista amministrativo e che cosa voi potrete dare in più con il vostro contributo? 
«A Saluzzo manca un fondamentale assessorato ad hoc all'agricoltura: il settore è primario e merita maggior supporto con esperti del settore che provengano dai campi e non dai libri di giurisprudenza. Il nostro approccio nei confronti dell'attuale giunta è e rimane di grande rispetto per chi sta meritatamente amministrando la città.
Non saremo un gruppo di protesta ma di proposta. Calderoni si sta dimostrando un sindaco che si sa prendere le proprie responsabilità.
Preferisco il suo atteggiamento rispetto all'opposizione di Forza Italia e Lega che in questi 4 anni non sono stati in grado di andare oltre il 'No' al campo dei migranti senza mai dare uno straccio di proposta credibile. Vorrebbero che fossero gli agricoltori a farsi carico delle spese, non l'ammetteranno mai perché è il loro principale bacino di voti».
fabrizio scarpi

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento