DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

La minoranza si imbavaglia


Protesta clamorosa a Martiniana Po

Giovedì 3, Maggio 2018
in  Valli Po e Infernotto


MARTINIANA PO- Il colpo di scena è arrivato alla fine del consiglio comunale di giovedì 26 aprile. Il sindaco aveva già dichiarato conclusa la seduta e, mentre segretario, funzionari e consiglieri si apprestavano a lasciare l'aula, i due consiglieri di minoranza presenti, Bruno Berardo e Livio Barra, sono rimasti al loro posto e si sono imbavagliati. 
Il tutto è avvenuto tra lo stupore dei presenti, senza alcuna dichiarazione ufficiale da parte dei rappresentanti dell'opposizione.
«Il nostro è stato un gesto di protesta nei confronti del sindaco e della maggioranza, che non rispondono alle nostre interrogazioni e non portano gli argomenti da noi proposti in consiglio comunale» spiegano Berardo e Barra.
La minoranza aveva indirizzato una richiesta scritta al sindaco nella quale voleva avere chiarimenti in merito alla richiesta da parte della titolare del Bar Roma, datata 2 maggio 2017, relativa all'occupazione suolo pubblico ed alla risposta da parte del sindaco, definita 'quanto meno contraddittoria'. La richiesta in questione riguardava l'occupazione suolo pubblico sotto l'ala comunale, con dehor del Bar Roma.
«La richiesta della minoranza non è stata portata nel consiglio comunale del 26 aprile in quanto pervenuta a protocollo del Comune il giorno 19 e 20 aprile, quando la convocazione della seduta era già partita, nei termini previsti dal regolamento» è stata la risposta del sindaco Bruno Allasia, sempre a margine del consiglio comunale.
La seduta vera e propria non aveva riservato particolari discussioni, risolvendosi in circa un quarto d'ora.
In apertura la convenzione per la Centrale Unica di Committenza (Cuc) istituita presso l'Unione Montana Comuni del Monviso, sulla quale la minoranza si è astenuta. 
Quindi l'analisi economico patrimoniale e inventario. In pratica, è stato spiegato, la contabilità pubblica è sempre più simile a quella privata e prevede ora l'introduzione dello stato patrimoniale e dell'inventario; adempimenti cui il Comune di Martiniana Po si è già adeguato e che pertanto sono stati portati in approvazione prima del conto consuntivo vero e proprio, che chiude con un avanzo di amministrazione disponibile pari a 72.234,33 euro.
Su consuntivo la minoranza ha votato contro: «Non eccepiamo sul documento contabile, ma su come vengono utilizzati gli avanzi, impiegati in stile Fantozzi Corazzata Potemkin» ha rilevato il consigliere Bruno Berardo.
Minoranza astenuta anche sulla presa d'atto della nomina dei componenti l'organo di revisione dell'Unione Montana dei Comuni del Monviso e sullo scioglimento della convenzione di segreteria comunale tra i Comuni di Sampeyre, Brossasco e Martiniana Po.
Tutti d'accordo, infine, sulla surroga del consigliere dimissionario Monica Nasi, che ha deciso di lasciare per motivi personali e di lavoro. Al suo posto subentrerà il primo escluso nel gruppo di maggioranza, Maurizio Ghirelli.
d.i.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento