DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

La mostra della settimana


Giovedý 27, Aprile 2017
in  Acchiappamostre


Prosegue, a Torino, presso gli spazi della Gam-Galleria d'arte Moderna e Contemporanea e del Castello di Rivoli Museo d'arte contemporanea, la Mostra 'L'emozione dei colori nell'Arte' a cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Marcella Beccaria, Elena Volpato ed Elif Kamisli. Una straordinaria rassegna di 400 opere d'arte realizzate da oltre 125 artisti provenienti da tutto il mondo, che datano dalla fine del '700 al presente. La collettiva ripercorre la storia, le invenzioni, l'esperienza e l'uso del colore nell'arte moderna e contemporanea occidentale, nelle culture non occidentali e nelle culture indigene presenti nel mondo di oggi. Attraverso una molteplicità di racconti e capolavori, si affronta l'uso del colore da svariati punti di vista, tra i quali quello filosofico, biologico, quello antropologico e quello neuroscientifico. La mostra indaga l'utilizzo del colore nell'arte dando conto di movimenti e ricerche artistiche che si discostano dalle storie canoniche sul colore e l'astrazione, attraverso molteplici narrazioni che si ricollegano alla memoria, alla spiritualità, alla politica, alla psicologia e alla sinestesia. Le opere in mostra includono lavori di Matisse, Kandinsky, Paul Klee, Giacomo Balla, Edward Munch, Alexander Calder, Luigi Russolo, Lucio Fontana e moltissimi artisti contemporanei. Info: 011 4429518.



Prosegue, presso le sale di Palazzo Salmatoris, a Cherasco, la Mostra antologica dedicata al pittore Nino Parola; circa 90 opere, partendo da quelle di vecchia data, a cui è dedicata un'apposita sezione al secondo piano. Un'occasione per ricordare il pittore di Scarnafigi (1922-1999), saluzzese d'adozione, apprezzato docente di Disegno e Storia dell'Arte nelle Scuole Medie Inferiori e Superiori, alpino del Battaglione Saluzzo, combattente in Russia della Divisione Cuneense, uno dei pochi superstiti. Straordinario pittore dell'evidenza, ritrattista e disegnatore di splendide tavole di genere, nature morte, interni domestici, selvaggine beccacce, merli, scorci innevati del saluzzese. Dopo gli inizi naturalistici e le fedelissime narrazioni disegnative, le interpretazioni del vero del dato fisico dell'oggetto che gli assicurarono l'etichetta di 'Maestro dell'Iperrealismo'. Orari: da mercoledì a venerdì dalle 14.30 alle 18.30, sabato e domenica 9.30-12.30 e 14.30 - 18.30. Info: 0172 427050.

Elena Salamon Arte Moderna, piccola galleria nel centro di Torino, in via Torquato Tasso 11, ospiterà fino al 20 maggio una mostra dedicata ad uno degli artisti più apprezzati e amati del XX secolo: 'Marc Chagall- l'artista che dipingeva fiabe d'amore'. Oltre 63 opere esposte, tra litografie, acqueforti e puntesecche, originali e quasi tutte a colori, provenienti da diverse serie e appartenenti al vasto corpus di opere grafiche realizzate durante tutto il corso della carriera dal famoso artista di origine bielorussa. Le opere esposte ripercorrono il periodo che va dal 1925 al 1982. Tra i soggetti rappresentati ci sono le figure leggere e fluttuanti, quasi prive di gravità, che popolano le opere del 'pittore dell'anima' e che hanno fatto di Chagall uno degli artisti più amati e riconoscibili, indipendentemente dallo strumento tecnico che l'artista sceglieva per lavorare. Orari: Martedì, mercoledì e venerdì: dalle 15 alle 19. Giovedì e sabato: dalle 10.30 alle 19. Lunedì chiuso.

Prosegue sino al 18 giugno, presso il Museo Accorsi- Ometto torinese, la rassegna intitolata 'Dal Futurismo al ritorno all'ordine', curata da Nicoletta Colombo e organizzata in collaborazione con lo Studio Berman di Giuliana Godio. L'esposizione intende affrontare attraverso una visione complessiva la pittura italiana del decennio cruciale tra gli anni dieci e venti del Novecento, attraverso un allestimento comprensivo di 72 opere suddivise in tre sezioni, di provenienza museale e da importanti collezioni private, al fine di ripercorrere il clima culturale italiano che segna la nascita dell'arte moderna ed esaminando le nuove tendenze artistiche del decennio 1910-1920. Partendo dal Futurismo storico (Marinetti, Boccioni, Balla, Carrà, Severini, Russolo, Depero) e passando dal Primitivismo (Carrà, Soffici, Garbari) e dal Secessionismo di area italiana (Casorati, Moggioli, Trentini, Rossi, Ferrazzi, Chini, Lionne, Oppo) si arriva all'altra 'faccia della modernità', ossia la Metafisica (De Chirico, Carrà, Morandi, de Pisis) e al cosiddetto 'Ritorno all'ordine' (Casorati, Soffici, Funi, Guidi), con il recupero dell'antico mediato dalle recenti avanguardie. Orari: da martedì a venerdì: dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18. Info: 011 837 688.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)