DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Madre Elvira compie 81 anni


COMUNITA' CENACOLO

Giovedì 18, Gennaio 2018
in  Saluzzo


SALUZZO - Domenica 21 gennaio Madre Elvira compirà 81 anni. Oggi vive nella casa delle suore Missionarie della Resurrezione, a Bramafarina, sulla strada di Pagno, dove è accudita amorevolmente. In questa fase della vita il suo fisico è consumato, ma il suo spirito è vivo come sempre. Abbiamo chiesto a padre Stefano, suor Jennifer e suor Claudia, le persone che le sono più vicine, di raccontarci come vive la fondatrice della Comunità Cenacolo.
Dice padre Stefano: «Fisicamente è provata, non riesce più ad esprimersi con la parola, ma ci colpiscono sempre il suo sguardo, il contatto umano, il sorriso. Il suo sguardo è sempre luminoso, penetrante, si capisce che ti scruta dentro come ha sempre fatto, parla con gli occhi. Il contatto umano è una delle sue caratteristiche e ancora oggi ti stringe la mano, a volte ti abbraccia. Poi c'è il suo sorriso, sereno, traspare la serenità che lei vive dentro. E appena puó vuole camminare, muoversi. Tutta la sua vita è stata in movimento e ancora oggi, pur consumata nel fisico, vuole andare, camminare. Mi viene in mente quel suo 'anduma' in dialetto. Ogni giorno tutte queste cose sono per noi una sorpresa».
In comunità il compleanno di Madre Elvira viene vissuto come una festa in famiglia, sin dal giorno che compì 50 anni. «Quella volta a San Lorenzo era presente don Gasparino ed erano venuti a Saluzzo molti ragazzi e ragazze da varie case sparse nel mondo. Ancora oggi è così, viviamo il suo compleanno tra di noi, in famiglia, ringraziando il Signore per questo grande dono che è la sua presenza. Lei si affaccia alla finestra e saluta i suoi ragazzi».
Elvira vive la sua croce quotidiana, la messa, gli incontri, le cure delle suore, il suo desiderio di esprimersi, un tempo con la voce, oggi con i gesti.
Qual è il ricordo di Madre Elvira che è rimasto indelebile nel cuore di suor Claudia? 
«Il primo- risponde senza esitazione- quel giorno di 19 anni fa quando la incontrai ad Envie. Avevo sentito parlare di questa suora e avevo deciso di conoscerla. Entrai nel salone e sentii una voce suadente, si capiva che era innamorata del Signore. Non la vedevo e non pensavo fosse lei. Mi avevano descritto Elvira come una donna dura, decisa, non potevo credere che fosse la sua voce. Invece era proprio lei. All'uscita le parlai e lei mi disse di scriverle una lettera. Otto mesi dopo ero in comunità».
«Quello che mi colpisce di Madre Elvira- prosegue- è il suo amore per la vita. Lo si percepisce anche oggi. Amore che ha trasferito sui ragazzi, su tutti quelli che le sono accanto. Mi colpisce il fatto che nelle persone, in particolare negli anziani, solitamente la malattia ti deprime, vorresti morire. In Madre Elvira è diverso, ama la vita, oggi come ieri».
Per suor Jennifer è la simpatia ció che colpisce di Elvira, la sua capacità di far ridere, il suo costante desiderio di divertire e divertirsi, il suo saper tirare fuori il meglio da ognuno di noi. «Festeggiare il suo compleanno per noi è amare la vita. Ogni fraternità prepara un regalo. Si tratta di restituire tutto l'amore che lei ci ha donato, di ricambiare con il cuore».
Aggiunge padre Stefano: «Lei è stata la 'porta' attraverso la quale il Signore ha agito. Oggi le responsabilità che per anni Madre Elvira si è caricata sulle spalle ce le stiamo caricando noi. Questo è un momento di grazia in cui ci responsabilizziamo poco a poco. Ci ha sempre detto: 'Come avrei potuto fare una storia così, con tutti i miei limiti...'. Quello che fa Dio è molto di più. Lei ha messo nelle sue mani la sua vita, ha avuto una fiducia massima. Così sarà per noi...».
In questo tempo la Comunità Cenacolo prosegue nel suo cammino. A Saluzzo, nelle case sparse in tutto il mondo. In quegli stati dove viene ancora oggi chiamata. 
«Nel 2017 abbiamo avuto la visita dell'arcivescovo di Asunción, in Paraguay: un gruppo di persone collegate con una nostra casa in Argentina sta operando per aprire una nuova fraternità. Siamo stati contattati da un vescovo del Quebec, in Canada, e dalle Filippine».
L'opera di Madre Elvira non ha più confini. Domenica compirà 81 anni, nella grazia del Signore.
lorenzo francesconi

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento