DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Nuova Ala a Martiniana Po


Giovedì 29, Marzo 2018
in  Valli Po e Infernotto


MARTINIANA PO- La nuova ala comunale che sta sorgendo nella centrale Piazza Borgna non piace alla minoranza, che ne contesta la collocazione non ideale e le dimensioni troppo contenute.
La questione è stata oggetto di una vivace discussione nel corso del consiglio comunale di giovedì 22 marzo scorso. I consiglieri di opposizione avevano chiesto che la loro interrogazione venisse inserita all'ordine del giorno dei lavori del consiglio. Così non è stato, ma, a consiglio chiuso, l'argomento è stato ampiamente affrontato.
«Un'ala di appena 100 metri quadri è una struttura troppo piccola, specie se si considera che una parte dell'area sarà destinata a sala polivalente. Inoltre credo che il posto individuato non sia ideale» ha spiegato Bruno Berardo, capogruppo di minoranza.
In effetti, come ha sottolineato l'assessore Bartolo Ladiglione, l'idea sarebbe stata quella di intervenire nell'area dell'attuale campo da tennis, ricavando una struttura polifunzionale dove avrebbe potuto trovare posto anche il magazzino comunale. Il costo peró sarebbe stato superiore al mezzo milione di euro, troppo alto per un Comune come Martiniana Po. Specie se si tiene conto, come ha più volte rimarcato il sindaco Bruno Allasia, che il Comune deve già pagare consistenti rate di mutui contratti negli anni passati.
«Il debito, non quello con la Cassa depositi e prestiti, ma almeno quello con le banche, si puó abbattere. Invece si impegnano 98.000 euro per un edificio che non servirà a nulla e sarà impattante su Piazza Borgna» ha replicato Bruno Berardo, mentre il collega di opposizione Livio Barra ha ricordato come da anni si parli di realizzare un magazzino comunale in paese.
«Il progetto è nella sua prima fase. Quando la struttura portante sarà terminata si potrà eventualmente valutare se proseguire con la realizzazione della sala polivalente oppure ripensare al progetto, destinando l'intero spazio ad ala. In quest'ultimo caso lo spazio credo sarebbe più che ampio» ha aggiunto il vice sindaco Marco Bianco.
Altra questione dibattuta in consiglio è stato il previsto posizionamento di un distributore dell'acqua, che dovrebbe sorgere presso l'attuale ala, nella parte più a monte del capoluogo. Una scelta illogica, l'ha definita la minoranza, perché in una zona dove non vi sono parcheggi e si creerebbero problemi alla viabilità. Meglio sarebbe stato, ha osservato Bruno Berardo, prevedere la casetta dell'acqua sotto la futura nuova ala in piazza Borgna.
L'opposizione ha inoltre continuato ad insistere perché si definisca e si approvi il Regolamento Comunale, ma il sindaco Bruno Allasia ha chiaramente detto che non è sua intenzione procedere in tal senso.
daniele isaia

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento