DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Sampeyre: c'è l'accordo con Gestalp


Giovedì 8, Marzo 2018
in  Valle Varaita


SAMPEYRE- Il Consiglio comunale di Sampeyre è stato convocato in sessione straordinaria d'urgenza sabato 3 marzo scorso. Quale il motivo di tanta urgenza?
La risposta è arrivata alla trattazione dei punti 4 e 5 dell'ordine del giorno, ossia l'accordo per la gestione dei boschi pubblici nel Comune di Sampeyre e, successivamente, la revoca della delibera del Consiglio comunale n. 56 del 5 novembre 2016.
La Giunta del Sindaco Domenico Amorisco si era da pochi mesi insediata quando decideva di portare in Consiglio la revoca del regolamento della 'Filiera delle Foreste del Legno Gestalp' approvata il 20 aprile del 2016 dall'Amministrazione guidata dal sindaco Roberto Sasia giunta a fine mandato.
Con la delibera n. 56 veniva di fatto chiesto a Gestalp il rispetto di quanto concordato con il Comune di Sampeyre sulla Filiera delle Foreste, ossia il pagamento delle quantità di legname previste dal Regolamento. In soldoni il Comune chiedeva il pagamento di circa 160.000 euro.
Gestalp rispondeva ricorrendo al Tar del Piemonte contro tale deliberazione, chiedendone la sospensiva immediata, cosa che nel giro di qualche tempo il Tar concedeva.
Ora il Tar ha fissato per 28 marzo prossimo la seduta per la discussione del ricorso presentato da Gestalp e tale data ha richiesto di fissare la convocazione del Consiglio comunale in sessione straordinaria d'urgenza. Negli ultimi tempi tra Comune e Gestalp si era arrivati a trovare un accordo per redimere la questione della gestione dei boschi pubblici, in modo da non dover ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale.
Ecco perchè sabato 3 marzo il Consiglio comunale è stato chiamato ad approvare un nuovo accordo per la gestione dei boschi, accordo che è stato sintetizzato dal sindaco Amorisco in questi termini: c'è una nuova ripartizione territoriale dove il Rio Birrone farà da confine; i boschi a monte del Rio Birrone saranno gestiti direttamente dal Comune di Sampeyre, quelli a valle verso Frassino saranno gestiti da Gestalp. Il Comune di Sampeyre si riserva in tal modo il taglio diretto su una superficie di circa 2.500 ettari, Gestalp su una superficie di circa 1.000 ettari.
Inoltre al Comune di Sampeyre Gestalp dovrà pagare un minimo garantito di 12.000 euro annui, che tagli o non tagli legname. «Si chiude così con il passato e si riparte con i tagli»- ha concluso Amorisco.
Dall'opposizione ha preso la parola il capogruppo Gianfranco Fino che ha sottolineato la mancanza di tempo per prendere visione degli atti del provvedimento dovuta all'urgenza. «Ben vengano gli accordi, non solo con Gestalp - ha ribadito Fino- anche perchè in tal modo forse il Comune andrebbe incontro a risparmi nelle spese legali, come purtroppo non è successo per la riserva di caccia».
Pronta e personale la risposta del vice sindaco Roberto Dadone che, rivolgendosi a Fino, ha detto «Tu chiedi dialogo ma ne fai poco».
La votazione ha visto l'approvazione compatta della maggioranza e l'astensione dei due consiglieri di minoranza presenti (Francesco Dematteis era uscito dalla sala prima della trattazione dell'argomento).
nanni gianaria

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento