DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Sei arresti per 'Robin 2'


SGOMINATA BANDA DI ALBANESI

Venerdì 5, Gennaio 2018
in  Saluzzo


SALUZZO- 'Robin 2' è il nome in codice della maxi operazione portata a termine dai Carabinieri di Saluzzo, che insieme ai colleghi di Cuneo hanno arrestato un albanese di 32 anni ed emesso 5 provvedimenti di custodia cautelare ad altrettanti connazionali che si trovavano già in carcere.
Secondo la ricostruzione dei militari i 6 sarebbero responsabili di ben 49 furti in 16 comuni della Provincia. I provvedimenti di custodia cautelare hanno interessato Giovalin Vukaj, 30 anni, Alfred Gaspri, 30 anni, Lulash Peci, 38 anni, Saimir Zhuba, 30 anni, e Vinsel Ulndreaj, 32 anni. Ndue Pjetri, 32 anni, è stato invece fermato a Savigliano.
Oltre a questi nomi, nell'inchiesta risulta coinvolto anche un filippino di 48 anni, a cui è stato imposto l'obbligo di firma. Quest'ultimo è accusato di essere 'la talpa' per aver fornito la copia delle chiavi dell'abitazione di una anziana di Cuneo, dove sono stati rubati gioielli e altri preziosi.
La banda era dedita a furti e rapine in abitazioni e negozi. Prima di ogni colpo i componenti scrivevano sui propri profili Facebook la fase di Robin Hood: 'Rubo ai ricchi per dare ai poveri'. Ad inchiodare i 6 sono state le immagini delle telecamere di sorveglianza. «I furti- dice il capitano Giuseppe Beltempo- erano compiuti di notte. Dopo i sopralluoghi entravano in azione forzando porte o finestre, senza preoccuparsi della presenza di persone all'interno delle case».
All'esterno dei luoghi dove venivano messi a segno i colpi rimanevano i 'pali' che controllavano che non arrivasse nessuno. La refurtiva era composta da elettrodomestici, gioielli, denaro. In un ristorante di Revello, finito nel mirino dei malviventi per ben 3 volte, sono state rubate bottiglie di vino e generi alimentari. Il bottino dei colpi veniva poi nascosto e successivamente portata in Albania. Agostin Peci, uno dei componenti della banda, è stato fermato dai Carabinieri su un autobus diretto in Albania.
All'interno della sua valigia i Carabinieri hanno trovato apparecchiature informatiche e gioielli. Due dei 6 membri della banda (Gaspri e Zhuba), secondo i Carabinieri avevano messo in piedi anche una florida rete di spaccio di stupefacenti.
Tra le sostanze smerciate sul mercato nero figurano soprattutto marjuana e cocaina. A supporto di questa tesi il kg di marjuana nascosta dagli indagati in un cespuglio sulla strada tra Centallo e Cuneo.
L'operazione 'Robin 2' è figlia di 'Robin', l'azione gemella conclusasi nel settembre scorso con l'arresto di 9 persone, tutte di nazionalità albanese. 3 mesi fa erano stati recuperati anche 2 veicoli rubati e 40.000 euro di refurtiva. Le zone prese di mira dai furti erano in prevalenza il Saluzzese (Verzuolo, Busca, Manta, Villafalletto) e il monregalese.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento