DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Si è dimesso il presidente


Giorgio Agù lascia la Infernotto Acqua

Giovedì 29, Marzo 2018
in  Valli Po e Infernotto


BARGE- BAGNOLO- E' fissato entro le ore 12 di venerdì prossimo 6 aprile il termine per la presentazione delle candidature alla nomina di presidente e legale rappresentante della Infernotto Acqua srl, la società che gestisce il servizio idrico integrato per i Comuni di Barge e Bagnolo Piemonte.
I soci, ovvero i due Comuni, intendono procedere all'individuazione di tale figura a mezzo di procedura selettiva congiunta ad evidenza pubblica. Il provvedimento si rende necessario a seguito delle dimissioni presentate alcuni giorni fa dal presidente della Infernotto Acqua srl, arch. Giorgio Agù.
«Purtroppo le disposizioni cui ci obbligano l'Ato e gli altri enti superiori sono molto gravose e problematiche per una società di dimensioni ridotte come la nostra. Questa è la ragione per cui, da oltre un anno, mi sono permesso di suggerire ai due Comuni l'ipotesi di confluire in Acda, che è un gestore totalmente pubblico e strutturato per gestire al meglio tutte le procedure, compreso il processo verso l'individuazione di un unico gestore a livello provinciale. Visto che una decisione in tale direzione non è stata ancora assunta, ho preferito rimettere il mio incarico» spiega il presidente dimissionario di Infernotto Acqua srl.
Il consiglio di amministrazione della Società, in carica dal dicembre 2016, è composto da tre membri: Giorgio Agù (presidente), Carlo Scozzese (consigliere) e Alberto Boetto (consigliere). Le dimissioni del presidente non comportano l'automatica decadenza anche degli altri consiglieri.
Infernotto Acqua ha un fatturato di circa 700.000 euro annui.
«Non abbiamo particolari problemi di bilancio, peró non riusciamo ad ottemperare a tutte le prescrizioni richieste dall'Ato, molte delle quali comportano, in caso di inadempienza, dei possibili risvolti penali» aggiunge il presidente dimissionario Giorgio Agù.
Gli aspiranti alla guida della Società devono essere in possesso dei seguenti requisiti: diploma di laurea o scuola secondaria di secondo grado e vantare un'esperienza professionale e lavorativa nel settore della gestione del ciclo idrico integrato.
Tra le incombenze del nuovo presidente ci sarà certamente quella di seguire il percorso verso la costituzione di un unico Ente gestore di tutto il sistema idrico a livello provinciale.
daniele isaia

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento