DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Tenda bis, persi (almeno) tre anni


Mancano 1700 metri alla nuova galleria

Giovedì 14, Giugno 2018
in  Attualità e Cultura


CUNEO- 3 anni di ritardo rispetto alle previsioni iniziali. Questo il nuovo cronoprogramma del progetto Tenda bis che è stato presentato lunedì 4 giugno presso la Prefettura di Cuneo.
La conclusione dei lavori che interessano la nuova galleria avverrà nel 2020, 36 mesi dopo rispetto alle previsioni che parlavano del luglio 2017.
Stefano Liani, direttore Progettazione e Realizzazione lavori dell'Anas ha spiegato che l'obiettivo è riaprire il cantiere in autunno per completare i 1.700 metri della nuova galleria e aprirla ai veicoli leggeri, in entrambi i sensi di marcia entro il dicembre del 2020. Questo consentirebbe di eliminare i disagi dovuti al semaforo.
Il rifacimento del vecchio traforo, invece, sarà completato per la fine del 2022, data che segnerà anche l'entrata a regime di entrambi i tunnel.
L'argomento è stato affrontato dal tavolo istituzionale convocato dal Prefetto Giovanni Russo su richiesta dell'onorevole Chiara Gribaudo, al quale hanno partecipato i parlamentari cuneesi, i rappresentanti di Regione, Provincia, i sindacalisti e il sindaco di Limone. Il cantiere è fermo dal 6 aprile, dopo la rescissione del contratto alla Fincosit di Roma.
L'Anas ha spiegato le motivazioni che hanno portato alla rottura, mettendo al corrente i presenti dell'intenzione di affidare in autunno l'appalto alla Edilmaco di Torino (seconda classificata), che potrebbe assorbire 25 dipendenti Fincosit.
A far propendere per la rescissione del contratto sono state alcune non conformità segnalate dalla Procura e i ritardo nei pagamenti ai sub appaltatori. A causa di questi problemi sono stati emessi e 73 ordini di servizio alla ditta, 10 per la non conformità delle opere, 12 per i ritardi accumulati.
Nel maggio 2017 la Procura di Cuneo ha deciso il sequestro del cantiere, ma dopo il dissequestro la situazione non è migliorata e i ritardi si sono aggravati. Secondo l'Anas l'impresa non avrebbe assicurato la presenza di mezzi e personale adeguata per la ripresa dell'attività.
Da fine maggio l'impresa sta eseguendo interventi di messa in sicurezza che dovrebbero essere completati entro il mese in corso.  Mentre l'Anas sta verificando l'avanzamento dei lavori per riaffidare i cantieri, la Edilmaco di Torino, ha già espresso il suo interesse a subentrare alla Fincosit.
Quest'ultima ha fatto ricorso al Tar del Piemonte per chiedere di sospendere la revoca contrattuale, avanzando la richiesta di 50 milioni di euro di costi aggiuntivi. 

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento