DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE     Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175490348

Constato, con un po' di stupore, che anche quest'anno, (ed é il secondo consecutivo) non sia prevista la celebrazione della Novena del Natale serale. Va bene, c'é alle 17 per i ragazzi-bambini, ma chi lavora non ha disponiilità a quell'ora.
Mi sembra strano che non si riesca a organizzare una Novena serale in una chiesa (la qualunque) di SALUZZO.
Al di là del sentimento e dei sentimentalismi che non hanno nulla a che vedere con l'essenza del Natale non é che poco per volta deroghiamo e ci allontaniamo dall'Unico che veramente conta?
Auguri.... di Buon Natale!

Silvio COSTAMAGNA


Martedì 16, Dicembre 2014
Gent.mo direttore,
La crisi dell'economia e del lavoro, il 'Jobs Act' attualmente in discussione in Parlamento, la Legge di Stabilità e, soprattutto, lo stallo occupazionale in cui è sprofondata la nostra provincia sono le tematiche che verranno affrontate dalla Cisl nell'Assemblea Provinciale del delegati ed attivisti che si terrà il prossimo martedì 18 novembre a Cuneo alla presenza della Segreteria Nazionale del nostro sindacato.
Partendo, come detto, da una situazione complessiva del lavoro nel nostro territorio che purtroppo continua ad evidenziare segnali di forte preoccupazione: la cassa integrazione si attesta a valori inimmaginabili prima della crisi (solo a settembre quasi 1,5 milioni di ore autorizzate), le assunzioni sono ormai quasi totalmente precarie (nel primo semestre dell'anno i contratti a tempo indeterminato sono scesi di quasi il 15% mentre sono cresciute tutte le forme flessibili e precarie di lavoro), le prospettive di assunzione sono in netto calo come ricordato recentemente dalla Camera di Commercio (quasi 1.000 posti di lavoro in meno nel 2014 rispetto al 2013).
E' evidente che questo territorio non è più in grado di creare occupazione stabile, bensì solo precariato così come è evidente che la creazione di più lavoro e la difesa economica e sociale delle persone che il lavoro lo hanno perso sono tra le sfide fondamentali che abbiamo di fronte.
Il Governo non pensi peraltro di poter risolvere queste sfide intervenendo sulle leggi che regolano il lavoro: non è cambiando le leggi e sicuramente non è riscrivendo l'articolo 18 che si crea più occupazione; anzi, secondo la Cisl, la vera ed indispensabile riforma del mercato del lavoro deve andare nella direzione di contrastare la precarietà attraverso il superamento delle tipologie contrattuali che hanno generato in questo paese un precariato fuori controllo, a partire dalle forme di lavoro autonomo utilizzate in sostituzione del lavoro dipendente.
Il futuro del lavoro è strettamente legato, la Cisl lo vuole ribadire, dal rilancio delle politiche di sviluppo attraverso il consolidamento degli investimenti nella ricerca e nell'innovazione, da un efficace sistema di politiche attive del lavoro e dalla reale valorizzazione della formazione e della riqualificazione professionale; il tutto garantendo, ovviamente, adeguati ammortizzatori sociali per le persone che non riescono a reinserirsi nel mondo del lavoro.
Questi sono alcuni tra i concetti espressi con chiarezza al Ministro Poletti, nei giorni scorsi in visita nella nostra Provincia, ministro che la Cisl ha deciso di incontrare proprio al fine di trasmettere direttamente e chiaramente la gravità della situazione. Una gravità che, purtroppo, continua a colpire la nostra, almeno sul piano del lavoro, ex isola felice.



Massimiliano Campana Segretario Generale Cisl Provinciale di Cuneo


Giovedì 13, Novembre 2014
Caro papa',non sono avvezza a questi gesti plateali,ma credo che il caso in questo momento lo richieda.
Sei reduce da un anno molto faticoso per quanto riguarda la tua salute e mi accorgo che spesso cedi alla tristezza.
Sei sempre stato un uomo forte e combattivo,hai svolto per oltre 40 anni un lavoro faticoso come quello del muratore e mai ho sentito lamentarti per la fatica o gli orari impossibili cui eri costretto.
Hai sempre lavorato con umiltà e onestà,puoi camminare a testa alta di fronte a molti che spesso hanno vantato competenze sul lavoro inesistenti o situazioni familiari idilliache laddove non sussistono.
Mi hai garantito una vita decorosa e mi hai insegnato i valori della bontà e onestà d'animo.
Ora tocca a me sostenerti psicologicamente e donarti tutta la forza di cui dispongo per spronarti a combattere al fine di riprenderti completamente.
Abbiamo ancora un lungo cammino da percorrere insieme e lunghe sere in cui ascoltare i tuoi racconti,sempre piacevoli,circa le tue esperienze di lavoro e di vita.
con affetto immutato
tua figlia Sabrina

SABRINA SEIMANDI


Sabato 25, Ottobre 2014


Le Rubriche tematiche
Acchiappamostre
La mostra della settimana
Arte & Fede
Commercio Equo & Solidale
Shopping etico a prezzi di saldo
Consulenza legale
La rottamazione delle cartelle Equitalia
Cucina Piemontese
Il semolino dolce
Fermo immagine
Il proposito del fare
I ragazzi leggono
Contro corrente
Il Vangelo della Domenica
Domenica 21 gennaio 2018
La Memoria del Cuore
'Salvarsi' con una fiaba
Leggere con gusto
Elogio della galletta
Libera-Mente
Compiacenza compulsiva e banchi di scuola
Stella Stellina
Lo spazio esterno
Vola al Cinema
da giovedì 27 aprile a martedì 2 maggio



CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento