Hanno chiesto al Prefetto di riunire i sindaci del saluzzese

Diritti e dignità, stagionali in corteo

Saluzzo

SALUZZO – “Diritti e dignità” é la richiesta che i braccianti stagionali che vivono accampati sotto il viale del foro boario di Saluzzo hanno portato in corteo nel centro di Cuneo sabato mattina 21 luglio sfilando dalla stazione ferroviaria fino al palazzo della Prefettura in via Roma.
Gli stagionali avevano raggiunto il capoluogo a bordo di due autobus da 55 posti (noleggiati a spese dei sindacati Ari, Usb, di Carovane migranti e del Comitato antirazzisti saluzzesi) e di sette auto private; a Cuneo si sono uniti al corteo un gruppo di stagionali che lavorano a Tarantasca e san Chiaffredo di Busca e dormono nel parcheggio nei pressi della stazione ferroviaria.
Servizio completo sul numero del Corriere in edicola giovedì 26 luglio

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.