Aldo Taricco travolto a Busca dal crollo di una parete di scavo

Operaio muore in cantiere

Busca

BUSCA - Si è conclusa in tragedia una normale giornata lavorativa per un operaio 59enne di Tarantasca, caduto all’interno di uno scavo tracciato nel terreno per la posa di una conduttura fognaria.
Nel pomeriggio di mercoledì 25 luglio, Aldo Taricco era al lavoro in un cantiere di un’abitazione privata in corso Romita 102 a Busca, per conto dell’azienda Rini Snc di Oreste Rinaudo e Domenico Nivello di Tarantasca, quando per cause ancora da accertare è stato fatalmente travolto dalla trincea, rimanendo sotto la terra dopo il crollo di una parete di scavo. 
Secondo le prime ricostruzioni l’operaio era alla guida di un escavatore, ed è sceso dal mezzo per controllare il lavoro nella trincea profonda un paio di metri, quando improvvisamente la terra ha ceduto travolgendolo. Inutili i tentativi di soccorso da parte dei colleghi di lavoro. Quando è stato estratto dal terreno l’uomo era già morto. 
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 26 luglio.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.