Due vite spezzate ad appena 23 anni di età

La morte di Matteo e Vincenzo

Moretta

Si sono svolti in contemporanea giovedì 9 agosto in mattinata  nella chiesa  parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista, i funerali dei due giovani ventitreenni morettesi deceduti in un tragico incidente stradale alle 4 del mattino nella notte tra  venerdì 3 e sabato 4 agosto, sulla provinciale che da Moretta conduce a Faule, appena dopo il fabbricato dell’ex autotrasporti Corvi.  

Quattro gli occupanti dell’alfa Mito, condotta dal giovane Matteo Guerreri di Moretta: avevano deciso di “fare after”  recandosi da un amico panettiere che svolge la propria attività in un paese vicino, per tenergli compagnia e fare colazione a base di focaccia. Purtroppo una distrazione, un colpo di sonno o l’eccessiva velocità, sono stati fatali per due di loro. Pochi metri dopo la curva dov’era un tempo l’ex autotrasporti Corvi,  Guerreri ha perso il controllo dell’auto finendo nel campo contro alcuni arbusti, dopo una serie di capovolte. 

Fatale per lui l’uscita di strada, che ne ha causato il decesso così come per Vincenzo Tarzia, 24  anni non ancora compiuti, che occupava il sedile posteriore lato guida: a nulla sono valsi, per oltre mezz’ora, i ripetuti tentativi di rianimarli da parte dei soccorritori, immediatamente intervenuti sulla scena dell’incidente.   

Servizio completo sul Corriere di Saluzzo in edicola giovedì 30 agosto.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.