In arrivo 630 mila euro della Cei

San Giovanni cantiere aperto

Saluzzo

Il cantiere edilizio che segue di pari passo quello della fraternità pastorale. Tocca ad un mons. Cristiano Bodo raggiante annunciare l’avvio della grande operazione di restauro della chiesa di San Giovanni, presenti il sindaco Mauro Calderoni e l’arch. Paolo Bovo. 
A meno di due anni dal suo insediamento il vescovo di Saluzzo, con la sua concretezza e capacità operativa, ha dato un impulso decisivo a San Giovanni, risolvendo la questione della proprietà del bene e intercettando un importante finanziamento da parte della Cei. 630.000 euro arriveranno dalla Conferenza Episcopale per il completamento del primo lotto del cantiere, che prevede di rifare le coperture per risolvere il problema delle infiltrazioni. Successivamente si proseguirà con altri interventi per un importo complessivo stimato di 2 milioni 300 mila euro. 
Ma non è finita qui: altri finanziamenti sono in arrivo per il proseguimento del restauro del Duomo.
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 6 dicembre.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.