In pensione il fondatore Bruno Bossa

Achillea: si chiude un'era

Paesana

Dopo 38 anni “di onorato servizio”, Bruno Bossa (classe ’52) è andato in pensione. Il 30 novembre scorso si è chiusa un’era per il fondatore dell’Achillea di Paesana, l’azienda che, dopo essere stata una realtà pionieristica nel campo del biologico, con i suoi attuali 18 dipendenti è divenuta una delle principali realtà lavorative della zona.
Una storia, quella dell’Achillea e di Bruno Bossa, cominciata il 31 maggio 1980, giorno in cui aprì l’erboristeria: «Allora si trattò di una scelta di vita, fare l’erborista, creare un qualcosa di diverso e alternativo alla professione pure e semplice del commerciante. Poi, negli anni, le cose sono profondamente cambiate, e abbiamo cercato di stare al passo con i tempi».
Bruno Bossa e Achillea, un matrimonio che va al di là dell’aspetto commerciale ma diventa… “stile di vita”.
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 6 dicembre.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.