Imperfetta

Cosa significa essere imperfetti? 
Molti di noi pensano di avere una piccola o grande imperfezione: qualche chilo di troppo, occhi troppo vicini, braccia troppo lunghe… Ma forse, come ci insegna Andrea Dorfman, autrice del racconto illustrato Imperfetta, l’errore è considerare “difetto” questa o quella caratteristica: dovremmo imparare a pensarla come qualcosa che ci rende chi siamo, e contribuisce a definire la nostra identità. Il libro ci parla proprio di questo: del difficile percorso che ci porta ad accettarci e amarci pienamente. 
E visto che per tutta la vita Andrea ha avuto un rapporto conflittuale col suo naso, si è sentita particolarmente confusa quando ha conosciuto Dave, quello che è diventato il suo ragazzo. La professione di Dave, infatti, era quella del chirurgo plastico. Il fatto che Dave operasse per correggere piccole imperfezioni esteriori ha dato il via a una serie di riflessioni che hanno portato alla nascita di due piccole perle: prima il cortometraggio in slow-motion Flawed, poi questo libro.
Andrea Dorfman, Imperfetta, Einaudi Ragazzi, 12 euro.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.