Primi incontri di formazione dei "missionari"

L'anno dei Giovani

Saluzzo

SALUZZO - Il cantiere della fraternità che si sta costruendo nella nostra diocesi ha interessato prima le comunità e gli organismi pastorali, poi la famiglia e il terzo passaggio riguarderà i giovani. Tra breve il Papa ci consegnerà le sue proposte con gli spunti e le esortazioni per concretizzare le riflessioni del Sinodo dei Giovani dello scorso ottobre. 
Alla luce di tutto questo ci si preparerà a vivere l’Anno dei Giovani, o meglio un anno con i giovani. 
La Pastorale Giovanile diocesana, sotto la guida del Vescovo, sta preparando questo cantiere, parte di quello più ampio della fraternità diocesana, proprio nell’orizzonte delle indicazioni sinodali. 
Il Vescovo ha poi proposto due testimoni per il cammino pastorale del prossimo anno: Don Bosco e Piergiorgio Frassati che senza dubbio ci possono illuminare e guidare nell’anno dei giovani. 
Momento forte del percorso pastorale saranno le “Missioni ai Giovani” nell’autunno prossimo e la cui preparazione è già iniziata il mese scorso con un primo incontro dei rappresentanti dei Movimenti, delle Associazioni, gruppi e persone interessate a partecipare a questo progetto per e con i giovani. 
Sabato 9 e domenica 10 marzo, presso l’Oratorio Don Bosco, è in programma già il primo momento di formazione dei futuri “missionari”. Interverranno due Padri degli Oblati di Maria Immacolata (OMI) che da tempo si impegnano in tutta Italia nell’animazione dei giovani e nella proposta e organizzazione di missioni specifiche rivolte ai giovani.
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.