Il Crudo di Cuneo dop e altre eccellenze di "Cuneo in tavola" alle giornate Fai di Masino

I principali prodotti DOP e IGP del Cuneese e del Piemonte saranno presentati nel corso delle prossime giornate FAI organizzate nel fine settimana del 23 e 24 marzo presso il Castello di Masino, in provincia di Torino, e nel weekend del 18 e 19 maggio presso il Castello di Manta. L’evento si inserisce all’interno delle giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano), volte a promuovere le eccellenze architettoniche, storiche e culturali del Paese, ma che quest’anno saranno anche momenti per conoscere le eccellenze enogastronomiche del Cuneese e non solo. Un connubio che si annuncia interessante e pieno di piacevoli sorprese. L’accesso al castello di Masino per il primo fine settimana di degustazione è dalle 10 alle 18. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet www.prosciuttocrudodicuneo.it. Ingresso libero a tutti i visitatori. 
“L’obiettivo – afferma Chiara Astesana, presidente del Consorzio di Tutela e Promozione del prosciutto Crudo di Cuneo - è di proporre al turista, ma anche alla popolazione locale, un paniere di prodotti enogastronomici di elevata qualità, quali sono le DOP e le IGP del paniere Cuneo in Tavola, progetto nato nel 2018 dalla necessità di sensibilizzare gli operatori attuali e futuri della ristorazione, ma anche il consumatore, all’utilizzo dei prodotti locali e stagionali e al loro abbinamento con i grandi vini tipici del territorio. Nella Sala della Marchesa del Castello di Masino sarà allestita una presentazione con degustazione del prosciutto Crudo di Cuneo DOP, dei formaggi Raschera DOP e Bra DOP, del Salame Piemonte IGP, della Mela Rossa IGP e dei grandi vini della provincia di Cuneo. Un bell’appuntamento per festeggiare insieme l’arrivo della primavera con i grandi prodotti locali della nostra provincia e regione”. 
“Cuneo in Tavola” vuole partire da un consolidato riconoscimento internazionale dei migliori prodotti enogastronomici della provincia di Cuneo, riconosciuti a livello UE con i simboli DOP e IGP, per coinvolgere un intero sistema di attori/attrattori: dalle scuole di cucina ai produttori agricoli e di trasformazione agroalimentare, dalle locali manifestazioni enogastronomiche ai grandi eventi food&wine, dalle degustazioni presso i produttori ad azioni di promozione nei negozi al dettaglio e nelle catene della GDO. 
“Vogliamo creare un sistema di promozione di un’offerta turistica personalizzata e altamente specializzata – aggiunge Chiara Astesana – che sia capace di rispondere a standard di qualità e orientata sia alla clientela locale che al turismo internazionale. Il progetto si rivolge principalmente ai prodotti del Cuneese, con particolare riferimento al territorio Unesco di Langhe, Roero e Monferrato, al Saluzzese ed al Monregalese”.
Finanziato da fondi strutturali regionali attraverso il PSR 2014-2020, il progetto coinvolge il Consorzio di Tutela del prosciutto Crudo di Cuneo DOP, i Consorzi di Tutela dei Formaggi Bra DOP e Raschera DOP, il Consorzio di Tutela del Salame Piemonte, la Mela Rossa IGP e i grandi vini del cuneese grazie alla collaborazione dell’Associazione Alba Wine. 
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.