Fabbri al lavoro in piazza San Rocco

Un drago forgiato a mano

Dronero

Grande successo per “Incudine e martello”, primo simposio di forgiatura svoltosi sabato 1 e domenica 2 giugno in piazza San Rocco al borgo Sottano di Dronero, a cura dell’associazione Sant’Eligio di Dronero, con la ditta Falci e il comitato “Amici del Borgo Sottano”. 
Il cuore medievale di Dronero ha ospitato nell’ambito della fiera degli Acciugai un nutrito gruppo di maestri della forgiatura, provenienti da Veneto, Toscana e valle d’Aosta. Il suono delle incudini, fumo e fiamme delle forge ed i colpi decisi dei martelli, abbinati alle sapienti mani dei fabbri hanno realizzato un capolavoro donato agli abitanti del Borgo Sottano, un grande drago, simbolo della città di Dronero e che presto verrà inaugurato e posizionato in un punto strategico nel borgo medievale. 
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 6 giugno.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.