“Suoni dal Monviso”, rassegna verde, intelligente e lenta

La star Mannoia in quota

Saluzzo

La splendida cornice di Villa Radicati, sulla collina saluzzese, ha accolto la conferenza stampa di presentazione del festival Suoni dal Monviso, giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione e organizzato come sempre dal gruppo corale I Polifonici del Marchesato, diretti da Enrico Miolano e presieduti da Rosa Chessa, che ha preso il testimone di Ignazio Silvestro.
Otto appuntamenti, per la maggior parte tra luglio e agosto con una coda in autunno, toccando vallate e pianura nel segno della musica a 360°, tra cui spiccano certamente il concerto di Fiorella Mannoia  e l’omaggio a Ennio Morricone, ma soprattutto la caratterizzazione di una stagione musicale che vuole essere “verde, intelligente e lenta”, pensando al “turismo lento” celebrato in questo 2019 e all’attenzione sempre crescente per la sostenibilità ambientale. 
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 27 giugno.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.