La Bper pronta al matrimonio con Ubi banca

Fusione in vista?

Saluzzo

 La fusione tra Bper e Ubi Banca è tornata ad infiammare le cronache bancarie sulla stampa specializzata. Stando alle ultime indiscrezioni, anche i grandi soci avrebbero iniziato ad accarezzare l’ipotesi di unione tra i due istituti. La Bper che da 2  anni ha rilevato la Cassa di Risparmio di Saluzzo continua sulla strada del consolidamento, esigenza comune a tutto il settore. 
La banca emiliana dovrà superare la concorrenza di altre due “promesse spose” come Banco Bpm e Mps. L’idea di un’alleanza tra Ubi e Bper, sembra trovare il favore di diversi grandi soci dei due istituti ex popolari secondo quanto riferisce il Sole 24 ore. Del resto, a favorire una possibile fusione tra i due gruppi sarebbe proprio la presenza di interlocutori di peso e ben definiti all’interno degli azionariati. 
Elemento che oggi mancherebbe in casa BancoBpm: dopo la fusione datata gennaio 2017, l’istituto guidato da Giuseppe Castagna non ha visto emergere soci “pesanti” nella propria compagine azionaria, se si esclude l’ingresso di un ente come Crt. Una curiosità: la fusione tra le due banche metterebbe insieme le due storiche casse di risparmio della provincia: la Cr Saluzzo e la Cr Cuneo.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.