Prima sperimentazione giovedì 13 febbraio

118: parte da Saluzzo la novità videochat

«D’ora in poi la centrale 118 non avrà più soltanto le orecchie ma anche gli occhi» così l’assessore regionale alla sanità Luigi Icardi ha salutato la novità della videochat con il luogo dell’incidente sperimentata per la prima volta giovedì mattina 13 febbraio durante una simulazione presso la centrale di Saluzzo. Dalla sua postazione l’infermiera Cristina Borgna si é collegata con il luogo dal quale é arrivata la richiesta di aiuto tramite il cellulare ed ha seguito passo passo sul suo monitor le fasi del primo soccorso, fornendo istruzioni precise a chi si trovava sul posto fino all’arrivo dell’ambulanza.
Il Piemonte é la prima regione Italiana ad utilizzare un sistema all’avanguardia (costato meno di 50 mila euro) che consente di rendere più efficaci i soccorsi: «Da quando il direttore del 118 regionale Raviolo me ne ha parlato a dicembre ad oggi, con la sua entrata in funzione, sono passati meno di due mesi: l’avete realizzato... in tempi cinesi» ha aggiunto l’assessore Icardi.
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.