L’ex sindaco ha risposto al bando regionale ed é tornato in ospedale lunedì 23 marzo

Saluzzo é stata subito in prima linea

Saluzzo

In pensione dal 2016, il dott. Paolo Allemano ha proseguito come medico volontario fino al 2019 . 
“Rientrare in servizio in un momento in cui  il destino collettivo é in gioco, non é stato difficile”.
Il dott. Paolo Allemano, classe 1953, per più di 35 anni medico ospedaliero a Saluzzo e dal 2004, per due mandati, sindaco della città, era andato in pensione a metà 2016, ma fino allo scorso anno aveva proseguito l’attività come medico volontario, conciliandola con l’impegno di consigliere regionale.
Di fronte all’emergenza Covid-19 non ha resistito al richiamo ed ha partecipato al bando regionale per il reclutamento di medici ed infermieri da impiegare a supporto del sistema sanitario messo sotto pressione dall’aumento del numero e dalla gravità dei malati.
Lunedì 23 marzo il dott. Allemano è tornato in servizio all’ospedale di Saluzzo.
L'intervista completa sul Corriere in edicola giovedì 26 marzo.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.