:

Giovedì 2 luglio

La GAM di Torino, in via Magenta 31, inaugura negli spazi della Wunderkammer Forma/Informe, una mostra dedicata alla nascita della fotografia non-oggettiva e informale in Italia.
“Un viaggio al termine della forma” della fotografia italiana del dopoguerra che prende il via con  Giuseppe Cavalli (1904-1961) e lo studio sul luminismo fotografico, con la sperimentazione di Luigi Veronesi (1908- 1998), per arrivare alla fase dell’immagine non oggettiva con il grafismo ottico di Franco Grignani (1908-1999), le cosmografie cromatiche di Pasquale De Antonis (1908-2001), la pioneristica ricerca sul materico di Piergiorgio Branzi (1928), fino alle scomposizioni di Paolo Monti (1908-1982) e di Nino Migliori (1926), considerato oggi il protagonista indiscusso dell’informale fotografico del secondo dopoguerra.
In mostra una selezione di cinquanta stampe vintage e originali in gran parte inedite di sette fotografi, provenienti da importanti archivi italiani e da prestigiose collezioni d’arte internazionali e ventitrè rare pubblicazioni. 
La mostra è frutto di un’originale indagine sulla fotografia sperimentale italiana dalla metà degli anni trenta alla fine degli anni cinquanta del Novecento, curata da Antonella Russo, storica e teorica della fotografia.
La mostra è accompagnata da un catalogo bilingue che include sessanta immagini, comprese le riproduzioni di tutte le fotografie esposte, una cronologia ragionata delle principali mostre, pubblicazioni ed eventi fotografici dell’epoca, saggio teorico e appartati biografici. Dal 24 giugno al 27 settembre 2020. 
Orario: dalle ore 13.00 alle 19.00; aperto venerdì e lunedì dalle 13.00 alle 20.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00.

Mostre in corso

A Torino nelle sale della Galleria Biasutti & Biasutti, nell’ambito del progetto innovativo Photo Talesm  promosso e prodotto da The Phair, visitando il sito thephair.com sarà possibile, fino al 1 agosto 202’,  curiosare tra le 123 opere fotografiche presentate nella mostra “Anni ’70.Arter e fotografia  in Italia”. Si potranno incontrare i lavori di grandi maestri e giovani emergenti, scoprire aneddoti interessanti ascoltando le video-interviste a 41 galleristi, ricevere maggiori informazioni riguardanti le opere che hanno catturato l’ attenzione. 
Per questa occasione Biasutti & Biasutti propone uno sguardo sull’affascinante panorama degli artisti italiani che hanno usato la fotografia nella stagione culturale degli anni ’70 con opere di Giuseppe Chiari, Giorgio Ciam, Mario Cresci, Giuseppe Desiato, Luigi Ghirri, Marcello Jori, Plinio Martelli, Aldo Tagliaferro e Michele Zaza. Orario: da martedì a sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19,30. Info: 011.8173511/8158818.
Prosegue, presso la Pinacoteca Albertina  di Torino, la mostra “Incanti russi”, con le opere pittoriche di tradizione dell’Accademia Glazunov di Mosca, curata da Salvo Bitonti. Nel 1986 l’artista sovietico Il’ja Glazunov, durante il periodo riformatore della perestrojka, è riuscito a far rivivere la gloriosa Accademia di Belle Arti di Mosca che tanto seguito aveva avuto nell’Ottocento e nel periodo delle avanguardie russe degli anni venti del Novecento. Vi furono ospiti artisti come Lentulov, Konchalovsky, Mashkov, Rodchenko, come anche Malevich e Kandinsky. A metà degli anni ’20, per volere di Lenin venne fusa con altre istituzioni, a favore del realismo che voleva avvicinare l’arte alle classi proletarie in chiave di propaganda politica. Orari: venerdì, sabato, domenica e lunedì dalle 10 alle 18. Info: 011.0897370.

Prosegue, presso le sale di Palazzo Salmatoris a Cherasco la mostra antologica dedicata all’artista Sergio Ùnia intitolata “Ri-cercare la figura infinita. Sculture e disegni” con oltre settanta sculture ed una quarantina di disegni: nudi femminili, grazia ed eleganza nei corpi di  giovanissime danzatrici dai corpi adolescenti che Orari: dal mercoledì al venerdì dalle 14,30 alle 18,30, sabato e domenica e festivi dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30. Info: 0172.427050.
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.