Saluzzo: Si presentano solo 2 africani su 20

Convocati in Pronto soccorso per il tampone

SALUZZO La comunità di accoglienza Papa Giovanni in via dell’Annunziata blindata dallo scorso fine settimana, una ventina di africani convocati in Pronto soccorso a Saluzzo per effettuare il tampone in quanto entrati in contatto con una persona risultata positiva al Covid19, ma soltanto due si presentano al controllo. Che la presenza degli stagionali africani potesse rivelarsi ancora più problematica in tempi di pandemia era noto, ma ciò che è successo tra venerdì e domenica lo ha confermato.
L’epicentro del contagio è la comunità di accoglienza nella quale è stato rilevato un positivo al Coronavirus tra gli ospiti stanziali; la comunità è frequentata per le docce e la mensa anche da stagionali africani e una ventina di essi sono stati identificati come contatti da sottoporre a tampone per rilevare eventuali positivi.
Convocati in pronto soccorso per la tarda mattinata di sabato dal Servizio Igiene sulla base dell’elenco di nomi e numeri di cellulare messo a disposizione dalla Papa Giovanni soltanto due su 20 si sono presentati. Altri tre africani (non compresi nell’elenco) si sono aggiunti nel pomeriggio di sabato. Tutti sono stati sottoposti a tampone e tre sono risultati positivi ed asintomatici. “In mancanza di un Covid hotel nel quale isolarli si è deciso di portarli nella comunità che è stata blindata su disposizione del sindaco di Saluzzo” prosegue il dott. Guerra.
L’episodio è sufficiente a scatenare la reazione della Lega Salvini Piemonte, che attraverso il consigliere regionale saluzzese Paolo Demarchi e il capogruppo in consiglio Alberto Preioni, lancia l’allarme “focolaio pandemico” puntando il dito contro “l’accoglienza indiscriminata dei clandestini”.
A margine dell’aumento del numero di positivi (22 secondo il bollettino di lunedì 27 luglio) il sindaco di Saluzzo Calderoni ed il direttore del Servizio igiene Asl Cn1 Montù dichiarano: “I casi positivi al Covid, circoscritti ad alcuni focolai individuati e monitorati, sono stati tutti isolati. L’Asl ha eseguito i tamponi e da domenica mattina non ci sono nuovi positivi”. Nessun accenno però agli africani che non si sono presentati per il tampone e che non è stato possibile monitorare.


 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.