:

Giacomino Giàche sei in-piedi

La casa editrice romana Bianconero compie quindici anni e festeggia la ricorrenza con due nuovi volumi della collana Minizoom, collana che propone brevi storie illustrate a colori per chi ha imparato a leggere da poco.
Il primo è La supergita dei supereroi, una nuova avventura (la terza) dei super-vecchietti creati da Davide Calì, questa volta alle prese la scelta della destinazione per le vacanze.
Il secondo è Giacomino Già-che-sei-in-piedi, dell’autore napoletano Angelo Mozzillo, che incuriosisce fin dal titolo. Il buffo spunto da cui prende avvio il breve e surreale racconto è l’irritazione del piccolo protagonista Giacomino che, da quando ha smesso di gattonare e ha preso confidenza con la posizione eretta, si è ritrovato bombardato da una serie infinita di richieste da parte della sua famiglia: di andare a prendere questo, di andare a prendere quello, di fare quell’altro, di andare a controllare che. «Certo che sono sempre in piedi», riflette giustamente il bambino, «non mi danno mai il tempo di sedermi!».
Stanco di accontentare padre, madre, sorella e nonno, Giacomino decide di mettere in atto una protesta singolare e composta: non si alzerà più dalla sedia. 

Angelo Mozzillo,
Giacomino
Già-che-sei-in-piedi,
illustrazioni
di Umberto Mischi,
Biancoenero, 8 euro
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.