Saluzzo: La richiesta dell’Uncem alla Regione per mandare l’Esercito nelle RSA in grave crisi

I militari nelle Case di riposo?

«Abbiamo chiesto alla Regione, come estrema soluzione, l’invio dell’esercito nelle Case di riposo stremate dal contagio del Covid 19 e con il personale ormai ridottissimo. Non si può continuare così». 
Roberto Colombero, presidente dell’Uncem Piemonte, è chiaro: la situazione delle Case di riposo, soprattutto quelle che hanno sede nelle valli, è allo stremo con operatori e ospiti contagiati.
«C’è una grave carenza di personale nelle strutture per cui i militari possono essere una presenza utile di supporto come medici e infermieri ma anche come Oss. In questi giorni giornali e social pubblicano avvisi di assunzione di personale nelle Case di riposo: quelle di montagna e di alta montagna sono ancora una volta svantaggiate in questa rincorsa perché poco appetibili. Si deve intervenire tempestivamente». 
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 19 novembre

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.