Bagnolo: Madonna della Neve: eretta nell'anno del Giubileo

Vent'anni fa la croce al Santuario

Sono vent’anni che ogni sera, ai 971 metri del Santuario della Madonna della Neve si accende una croce luminosa, visibile nella sua forma da alcune zone del paese e, man mano che ci si allontana, soltanto come un puntino che nelle serate terse si scorge anche dal circondario: da Barge, Bibiana o Cavour, da Saluzzo e dai paesi della pianura fin verso Pinerolo.
La croce, in legno, bianca sui fronti e azzurra sui lati, con un sistema di illuminazione sul fronte rivolto verso valle; è alta 7,38 metri ed è stata eretta tra la fine dell’autunno e l’inizio dell’inverno del 2000, per volontà di un gruppo di persone bagnolesi e della parrocchia di S. Pietro in Vincoli, come segno - ricordo dell’anno giubilare.
Servizio completo sul Corriere in edicola

 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.