Paesana: Intervento di riqualificazione per la casa di riposo

Il virus fa slittare l'inizio dei lavori

L’emergenza Coronavirus si fa sentire in ogni ambito e anche i progetti e i lavori stanno subendo degli inevitabili ritardi. Entro il 3 dicembre scorso, avrebbero dovuto cominciare i lavori di ristrutturazione edilizia, adeguamento normativo e riqualificazione energetica dell’Ospedale di Carità ed Ospizio Invalidi di Paesana.
Ma, come si può ben capire, far entrare delle imprese di lavoratori all’interno della struttura sarebbe oggi troppo rischioso per la salute degli anziani ospiti.
Di qui la richiesta di proroga, avanzata dal Comune di Paesana già ad inizio autunno all’indirizzo del Gestore Servizi Energetici (Gse), che finanzia i lavori insieme ad un contributo regionale (per una spesa complessiva di 998.000 euro).
Intanto, nelle settimane scorse era stata espletata la gara di appalto per il 1° lotto dei lavori, ovvero la messa in sicurezza e l’adeguamento normativo dell’ultimo piano. Ad aggiudicarsi l’appalto è stata la Ditta Sporalli Srl di Catania che, insieme alla Serim Impianti, ha operato un “raggruppamento temporaneo di imprese” per l’effettuazione dei lavori in programma sulla struttura di via Margaria.
 

 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.