: Il prefetto scrive ai sindaci di 34 comuni

Ospitalità stagionali finanziata dal Ministero

«L’estate scorsa Lagnasco ha speso 22 mila euro per predisporre 18 posti letto per stagionali stranieri nei moduli abitativi. – spiega il sindaco Roberto Dalmazzo – 17 mila sono coperti con fondi statali e i 5 mila restanti dalle fondazioni bancarie». La buona notizia, annunciata dal nuovo prefetto Fabrizia Triolo nell’incontro del tavolo della frutta svoltosi martedì 16 febbraio, è che anche quest’anno il Ministero degli interni ha confermato lo stanziamento di fondi ad hoc per l’ospitalità stagionali. L’obiettivo è convincere un maggior numero di Comuni (nel 2020 erano 8 su 34) ad aderire al Protocollo siglato con la Prefettura, la Regione Piemonte, i produttori agricoli e le associazioni di categoria per far parte della rete di accoglienza diffusa stagionali che nel 2020 ha messo a disposizione un centinaio di posti in sei Comuni. Per questo il prefetto Triolo ha scritto una lettera ai sindaci dei 34 Comuni della frutta.
«Nei 18 posti del nostro Comune nel 2020 sono stati accolti complessivamente una cinquantina di braccianti». Tutti con contratto di lavoro, ma non tutti lavoravano necessariamente in paese: «La cooperativa Armonia gestiva i siti di accoglienza diffusa nei sei Comuni cercando di sistemare i braccianti nei posti disponibili più vicini al loro luogo di lavoro». In concreto, se in un Comune i posti letto erano esauriti e nel Comune vicino, aderente al protocollo, c'erano posti liberi il lavoratore veniva sistemato nel Comune vicino. Un sistema di accoglienza riservato agli stagionali che lavoravano in uno dei Comuni aderenti al protocollo. Il sindaco Dalmazzo puntualizza che la rete si occupa dell’ospitalità per i braccianti dal momento in cui hanno un contratto di lavoro con aziende del territorio e non di accoglienza umanitaria per chi è in cerca di lavoro.

Nella foto (luglio 2020) il sindaco di Lagnasco consegna le chiavi dei container alla presidente della coop Armonia 

L’articolo completo sul Corriere di giovedì 18 febbraio 2021

 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.