Busca: Costituita una Fondazione per volere di Franco Giordano

4 alloggi per gli indigenti

Viveva solo, non aveva eredi diretti ed ha destinato tutti i suoi averi alla costituzione di una fondazione con lo scopo di “fornire alloggio, ospitalità ed assistenza ai poveri e agli indigenti residenti a Busca, con priorità per i bisognosi nati nel Comune di Busca e Comuni limitrofi”. Franco Giordano, deceduto fine gennaio 2020 all’età di 78 anni, era figlio unico di una famiglia di commercianti ambulanti di stoffe e maglie ed abitava in uno dei quattro alloggi, tutti di sua proprietà, situati in viale Concordia 1 a Busca (nella foto), che costituiscono il patrimonio della fondazione che porterà il nome della sua famiglia.
La fondazione, costituita formalmente martedì 2 marzo, sarà amministrata da Paolo Parola (in rappresentanza della San Vincenzo) e Tommaso Alfieri (presidente dell’Ospedale che gestisce la casa di riposo) ed il presidente è Teresio Giorgis, impresario edile in pensione.
Nella stessa settimana in cui è stata costituita si è trasferita nell’unico alloggio libero (dove viveva il proprietario Franco Giordano) la prima famiglia bisognosa di aiuto, una mamma buschese con problemi di salute e due figli adolescenti, che resterà nella casa finché non sarà superata la situazione di difficoltà.

L’articolo completo sul Corriere di giovedì 4 marzo 2021
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.