Saluzzo: C'è attesa per conoscere il nome della Biblioteca

A chi sarà intitolata?

Oltre mille voti per decretare chi sarà il vincitore tra i 10 finalisti. Si sono chiuse il 31 marzo le votazioni per dare un nome alla nuova biblioteca aperta nell’ex caserma Musso. 
I saluzzesi potevano esprimere la loro preferenza tra Lidia Beccaria Rolfi, Antonio Bodrero, Alexander Langer, Alda Merini, don Lorenzo Milani, Elsa Morante, Maria Montessori, Alessio Ollivero, Gianni Rodari e Lalla Romano.
Tutti i personaggi sono stati scelti dalla commissione comunale che si occupa di intitolare i locali. Nei prossimi giorni la commissione procederà allo spoglio. In pole position ci sono 2 nomi. Il primo è tutto saluzzese ed è molto caro all’amministrazione saluzzese. Si tratta di Alessio Ollivero una figura di primo piano nel panorama economico-culturale della Saluzzo dei primi del Novecento. La seconda è molto cara alla sinistra saluzzese. Lidia Beccaria Rolfi è stata insegnante, politica e scrittrice. Staffetta partigiana nella XV Brigata Garibaldi “Saluzzo”, fu catturata e deportata politica a Ravensbruck. Lo spoglio della schede è previsto nei prossimi giorni. Una volta completata, si procederà con la cerimonia di intitolazione, per la quale sarà però necessario attendere novità sulle normative anti-Covid. 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.