Saluzzo: Il saluzzese i candida al bando regionale che ha come finalità la promozione degli esercizi commerciali

Distretto Monviso, volano per il commercio

Le Terre del Monviso sono candidate a diventare Distretto Diffuso del Commercio, partecipando ad un bando regionale per valorizzare e rinnovare i negozi di vicinato e l’intero settore del commercio nel territorio. Ad annunciarlo, nella conferenza stampa di martedì pomeriggio, sono stati i rappresentanti dell’Unione Montana Valle Varaita, ente capofila, insieme all’Unione Montana dei Comuni del Monviso e al Comune di Saluzzo, promotori del progetto.  
Sono finora 40 gli enti pubblici e privati, tra cui le associazioni locali di categoria, i consorzi di produttori, enti culturali, socio-assistenziali e organizzatori di eventi ad aver manifestato l’interesse a partecipare alla candidatura. Tra loro, la Fondazione Bertoni si occuperà di animazione territoriale e di comunicazione delle iniziative.
«Il solo fatto di riuscire a costruire una strategia di territorio, nella situazione attuale di progressiva difficoltà del commercio, rappresenta un obiettivo ambizioso – spiega il professor Aldo Viapiana, già docente di materie economiche alla Scuola di Economia e Management dell’Università di Torino, consulente delle linee guida strategiche del Distretto –. Il progetto si rivolge ai piccoli operatori economici: 900 negozi, 300 pubblici esercizi (bar e ristoranti), cui si aggiungono edicole, farmacie e punti vendita di generi di monopolio, artigiani e coltivatori diretti presenti nel Distretto del commercio del Monviso. Un territorio che conta 45 mila residenti, 4.500 posti letto turistici e, se aggiungiamo il numero di inquilini delle seconde case, arriviamo a 50-60 mila persone. Queste rappresentano il bacino di utenza potenziale per il commercio locale. Numeri che, con la candidatura, sono destinati a crescere».
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.