Ciclismo: un Podio di prestigio in un finale di gara problematico per l'atleta della Valcar Travel&Service

Terzo posto di Elisa Balsamo nella Scheldeprijs femminile

Terzo posto con un bel po' di sfortuna oggi, mercoledì 7 aprile, per Elisa Balsamo a Schoten (Belgio) nella prima edizione della Scheldeprijs femminile, gara internazionale del calendario UCI.

La corsa, caratterizzata da temperature fredde e un clima decisamente da inferno del Nord, si è conclusa con una volata generale di un gruppo ancora abbastanza folto.

Elisa nello sprint non ha trovato lo spazio per lanciare appieno la sua volata e si è dovuta accontentare del terzo posto alle spalle dell’olandese Lorena Wiebes (Team DSM) che ha battuto la danese Emma Norsgaard (Movistar Team) e la portacolori del Team Valcar Travel&Service.

L’imbottigliamento ai 250 metri conclusivi non è stato l’unico intoppo subito dalla campionessa cuneese nel finale di gara.

Cosa è successo lo facciamo raccontare a lei

«A poco più di 10 km dal traguardo il bloccaggio della ruota davanti di un’altra concorrente si è agganciato nei raggi della mia – racconta Elisa – cosi siamo rimaste incastrate. Sono stata fortunata a non cadere ma ho distrutto la scarpa strisciando per decine di metri. A quel punto non pensavo neanche di riuscire a rientrare e recuperare le posizioni buone per fare la volata. Alla fine, invece, è arrivato il podio, sono un po’ dispiaciuta, ma va bene così»

In seguito al rinvio ad ottobre della prima edizione della Parigi – Roubaix femminile (in calendario come quella maschile domenica 11 aprile) Elisa Balsamo e la Valcar fanno ritorno in Italia per qualche giorno. Ritorneranno in Olanda fine settimana prossima per correre l’Amstel Gold Race di domenica 18 aprile.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.