: Gianni Pilotto, da taxista di montagna a Sherpabus

«Nel 2019 ho trasportato oltre 15 mila bagagli»

Gianni Pilotto, conosciuto in valle anche come "Gianni dal Parìs", classe 1966, di Acceglio, è figlio di Giovanna Ponza, titolare dal 1969 dell'Albergo bar Parigi, attività che Gianni ha gestito fino al 2002.
Nel 1986 acquistò la licenza di autonoleggio con conducente con l'intento di dare un servizio alla popolazione dell'alta valle, soprattutto per gli anziani e per coloro che non erano in possesso di patente e lontani dal centro abitato. «Andavo a prendere gli anziani e li portavo a ritirare la pensione, a fare le visite mediche, al mercato del lunedì a Dronero. – racconta Gianni - Mi ricordo di una coppia di Elva che ogni lunedì mattina mi aspettava alle 5.30: io partivo da Acceglio, facevo il vallone (oggi chiuso, ndr) e li portavo alla fermata del bus di linea. Svolgere servizio di trasporto mi ha permesso davvero di entrare in contatto con la vita della valle in tutti i suoi aspetti».
Gianni Pilotto è, insomma, un "taxista di montagna" ed offre un servizio essenziale anche a sostegno del turismo lento, nato alla fine degli anni '90, che ha nella valle Maira un esempio internazionale. «Vedendo come si stava affermando l'escursionismo mi sono detto: ma perché non offrire un servizio ai camminatori che scelgono questi percorsi? Trasportando i bagagli da un Posto tappa all'altro e non avendo più il peso dello zaino sulle spalle, si ha anche la possibilità di godere al meglio del paesaggio circostante. Ho proposto questa idea ad alcune agenzie di viaggio, ho iniziato a spostarmi in valle in lungo ed in largo per il trasporto di persone e bagagli, inventando così un nuovo mestiere che ho chiamato Sherpabus (gli sherpa sono i portatori Nepalesi che si caricano grossi pesi sulle spalle e li trasportano sulle montagne). - aggiunge Pilotto - Ora ho 4 pulmini e due dipendenti nella stagione estiva, oltre all'aiuto che mi dà mia moglie: cerco di dare lavoro ai giovani della valle. Attualmente sono in contatto con 23 tour operator stranieri e 4 italiani, nel 2019 ho trasportato oltre 15 mila bagagli, oltre all’offerta consueta del trasporto alunni e il servizio taxi per le persone e ed i gruppi. Ci sono giorni in cui percorro la valle 6/8 volte!» Per informazioni 348/8231477; email sherpabus@libero.it

L'intervista completa sul Corriere di giovedì 8 aprile 2021
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.