Saluzzo: Settimana di riconoscimenti in diversi concorsi per l’istituto di via Traversa del Quartiere

Soleri Bertoni, scuola pigliatutto

Settimana di premi per gli allievi del Soleri Bertoni di Saluzzo. Il primo riconoscimento è appannaggio della classe 4ª DB dell’indirizzo artistico, che ha conquistato la vittoria nella finale provinciale del Premio Nazionale Scuola Digitale 2021, dedicata alle scuole del secondo ciclo. 
La classe saluzzese, guidata dalla prof. Carla Bianco con il supporto della collega Elena Blengino per la parte di progettazione/modellistica, ha presentato un progetto dal titolo “Virtual Gallery: Barocco, il teatro delle passioni”. Un progetto multidisciplinare che ha messo insieme storia dell’arte, progettazione, modellistica ed educazione civica. 
Gli studenti saluzzesi hanno assunto la veste di curatori d’arte e focalizzato la loro attenzione sugli stati d’animo e sulle emozioni che gli artisti del XVII secolo hanno dipinto o scolpito sui volti dei loro personaggi, costruendo su di essi un lavoro di gruppo. 
Per conseguire l’obiettivo i ragazzi hanno creato e allestito una galleria virtuale, utilizzando programmi di modellazione 3D, articolata in sei sale che hanno preso il nome da altrettanti stati d’animo: dolore, amore, paura, stupore, violenza ed estasi. 
Hanno in seguito predisposto una visita guidata con la spiegazione delle opere e una sintesi vocale per i non vedenti. Con questa vittoria la classe del liceo saluzzese si è assicurata la somma di mille euro ma, soprattutto, la possibilità di rappresentare la provincia di Cuneo alle selezioni regionali del concorso, in programma il 7 maggio, fase dalla quale scaturirà la scuola che parteciperà alla finale nazionale. Altri due allievi del liceo artistico sotto l’egida della prof. Marilena Drago, in collaborazione con Costanzo Rinaudo, coordinatore del Cemi (Centro di modellismo europeo di Savigliano), sono stati premiati alla seconda edizione del concorso “Il design per le macchine agricole”, promosso dalla Fondazione CR Cuneo e dalla Confartigianato Cuneo, durante l’assemblea annuale di Arproma, di sabato 17 aprile e trasmessa anche via streaming. 
Anita Stella Macario, della 5ª DB, corso design dell’arredo dello scorso anno, si è classificata al primo posto con l’innovativa idea di utilizzare un drone elettrico per lo scuotimento degli alberi, per la raccolta delle olive, da piante che potrebbero essere danneggiate usando il tradizionale metodo di raccolta. 
Il terzo premio è stato assegnato a Mattia Mesto, sempre di 5ª DB (sta svolgendo l’anno di formazione presso il Cemi di Savigliano) che ha presentato una macchina agricola a guida autonoma a basso impatto ambientale, usando un design innovativo.
 Per la categoria aziende, la premiazione di Alberto Audisio, ex allievo del Soleri-Bertoni e diplomato Cemi, che, in collaborazione con la ditta Rosatello, ha progettato una macchina agricola semovente adottando soluzioni stilistiche innovative.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.