Castellar: Festa della Repubblica alla scoperta del Municipio saluzzese

Due giugno nel Borgo

Un momento molto sentito e vissuto, che anche quest’anno, nonostante la pandemia non ha mancato di incontrare la partecipazione della popolazione. Mercoledì 2 giugno il borgo di Castellar ha fatto da cornice alla manifestazione della Festa della Repubblica. 
«Sono orgoglioso ed emozionato – dice il prosindaco Eros Demarchi –. Per la prima volta ho il privilegio di avere una platea così nutrita a Castellar. Questa giornata sia di auspicio per la ripartenza».  Piazza Tomatis ha fatto da cornice alla consegna della Costituzione ad una quarantina di 18enni (su 170 invitati) che nel corso del 2021 hanno raggiunto la maggiore età. La cerimonia ha preso il via con la deposizione della corona di alloro alla lapide ai caduti davanti al Municipio di Castellar. 
Il sindaco Mauro Calderoni ha proceduto alla consegna della pergamena dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana a Giulio Mellano vicepresidente della sezione di Saluzzo dell’associazione nazionale Alpini. La giornata si è conclusa con le premiazioni dei diplomati eccellenti degli Istituti superiori saluzzesi che nell’anno scolastico 2019-2020 sono usciti con il massimo dei voti. A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di merito. L’ultimo premio è stato quello del concorso “Young Women in Pubblic Affairs” promosso dallo Zonta Club. La Borsa è andata a Giulia Rei, studentessa dell’Istituto Denina.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.