Melle: La struttura sorge sul sito dell'antico castello

Panchina gigante, simbolo di rinascita

Domenica 6 giugno, verso le 11, sul poggio che conserva ancora qualche fondamenta dell’antico castello dominante l’abitato, è stata inaugurata una bellissima panchina gigante.
Il tutto nasce circa due anni fa da una proposta avanzata da Gabriele Sarale al sindaco Giovanni Fina, dicendo che la sua famiglia, proprietaria del sito dove sorgeva l’antico castello, sarebbe stata disponibile.
Così è iniziata l’avventura che ha coinvolto il Comune, la Pro Loco e le associazioni locali, una vera e propria gara di disponibilità per effettuare impegnativi lavori di taglio di alberi e arbusti, costruzione di scale in legno e di cinta di protezione per garantire la sicurezza e, ultima, la grande panchina.
“Mi auguro che per tutti la panchina gigante di Melle sia un simbolo di rinascita – le belle parole pronunciate da Lorenzo Martinengo che vestiva i panni delle maschere locali, il Conte Orselli con la Contessa e la Damigella – Da un luogo dove non rimangono che pochi resti dell’antico castello oggi è stata realizzata un’opera di speranza”.
Per raggiungere la panchina dalla piazza del paese bastano pochi minuti, una attrazione in più che arricchisce la già notevole potenzialità di Melle.
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.