Saluzzo: Nicola Chiorino e Agostino Appendino alla guida della parte tecnica della Festa della Vita

Una gabbia di matti in regìa

Nicola Chiorino (37 anni) e Agostino Appendino (46) da circa vent’anni si occupano con grande gioia e spirito d’iniziativa della regìa e della parte tecnica della Festa della vita, che ogni anno colora la collina di Saluzzo. Una festa che per anni ha portato qui migliaia di persone da svariati Paesi e che dall’anno scorso ha dovuto spostare online la propria modalità di svolgimento, ripensando al programma e alle attività per poter rendere tutti partecipi. 
Nicola ha conosciuto la comunità quando da Biella si è spostato a studiare all’Apm come tecnico del suono e ha iniziato a dare un aiuto in comunità: «Seguendo la parte tecnica ho conosciuto mia moglie che cantava nel coro e abbiamo deciso di vivere qui con i nostri tre piccoli». 
Agostino è entrato in questa realtà dopo aver conosciuto sua moglie che aveva un fratello in comunità. «Ho incontrato un mondo diverso, fatto anche di persone che pensavano in modo diverso, che cercavano di fare il bene per gli altri. Questo mi ha affascinato». 

La notizia completa in edicola sul Corriere di Saluzzo.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.