Saluzzo: Il progetto presentato dagli studenti dell'istituto Pellico

Divertimento senza barriere al Tapparelli

“Divertimento senza barriere”, è il titolo del progetto presentato dalle due classi quarte e quinte dell’indirizzo Socio sanitario e dell’indirizzo Industria e artigianato per il made in Italy dell’istituto Denina Pellico, per il bilancio partecipativo. Coordinati dalla docente di psicologia Chiara Orlandino, i ragazzi durante il periodo di didattica a distanza hanno progettato la riqualificazione di un parco giochi, nello specifico la zona in prossimità dell’area giochi attrezzata del Tapparelli, all’insegna dell’inclusione. L’obiettivo è quello di promuovere il diritto al gioco di tutti i bambini, attraverso la realizzazione di un’area giochi che sia accessibile anche a chi presenta una disabilità motoria.

La notizia completa in edicola sul Corriere di Saluzzo.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.