I ragazzi leggono di Mara Dompè

Gesù bambino venuto dal mare

È quasi Natale in un piccolo borgo di mare sulle coste siciliane. Ma anche se le parole di Mariella Panzeri e le illustrazioni di Silvia Colombo (madre e figlia nella vita reale) hanno il tono della fiaba, in questa storia sta per entrare un pezzo drammatico di realtà: quello dei migranti in fuga dalle guerre o dalla povertà che, a rischio delle loro vite, attraversano il Mediterraneo in cerca di un futuro migliore. Nella storia di accoglienza e solidarietà raccontata nell’albo “Gesù bambino venuto dal mare” si intravede già il lieto fine: una donna incinta scesa dal barcone insieme ad altre cento persone salvate dai soccorritori sta per dare alla luce un bambino. La madonna nera viene avvolta in una coperta termica dai riflessi dorati che fa pensare al mantello dei re magi ma anche a un quadro di Klimt, mentre il campo profughi, allestito nel campo sportivo, si trasforma in un moderno presepe. Generosi e discreti, gli abitanti del borgo si avvicinano come i pastori a quella capanna di duemila anni fa. Il libro è dedicato a tutti i protagonisti di queste vicende: da una parte i migranti, dall’altra «chi ogni giorno s’impegna affinché il mare sia la via della speranza, della solidarietà, della vita».

Mariella Panzeri, 
Gesù bambino venuto dal mare, 
illustrazioni di 
Silvia Colombo, Edizioni Lapis, 
14,90 euro.