Bagnolo: Grazie all'andamento del flusso migratorio

La popolazione torna a salire

Dopo otto anni consecutivi di flessione demografica, nel 2021 si è invertita la rotta, con una seppur leggera ripresa, ancorché limitata ad appena due unità.
Se nel 2020 l’effetto Covid aveva fatto perdere una cinquantina di abitanti, alla fine del 2021 la popolazione bagnolese risultava essere a quota 5.845, con un curioso incremento dei maschi (2.905) ed una flessione delle femmine, che peraltro continuano ad essere in maggioranza (2.940). Un anno fa si era a 5.843 abitanti, mentre a fine 2019 i residenti erano 5.893.
Guardando indietro nel tempo, 20 anni fa (fine 2001) i bagnolesi erano 5.488, per salire poi ai 6.074 di 10 anni fa (fine 2011).
Pesantemente negativo il saldo naturale.
Nel corso del 2021 si sono infatti registrate 33 nascite, di cui 17 maschietti e 16 femminucce. Nel 2020 i nati furono 32, nel 2019 erano stati 45. Ecco l’incidenza di nati “stranieri” nell’anno che ci siamo lasciati alle spalle: sono stati 6 (4 maschi e 2 femmine).
Assommano invece a 68 le persone decedute nel corso dell’anno appena concluso: 39 maschi e 29 femmine, rispetto agli 86 morti del 2020 ed ai 68 del 2019. Dall’ufficio anagrafe viene segnalato anche il decesso di un cittadino di nazionalità straniera.
Decisamente positivi, invece, i dati del flusso migratorio.

Articolo completo sul Corriere in edicola

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.