Io sto con gli animali di Andrea Avagnina

Incontro ravvicinato

Era nevicato la sera prima, una lieve spruzzata in alta valle, una miseria per la terra assetata ma una vera manna per me e così, dopo il lavoro, ero salito di nuovo.
 Imbocco il sentiero e dopo un’ora di cammino le vedo: una lunga fila di impronte perfettamente allineate.
Li conosco abbastanza per capire che le sorprese potrebbero non essere finite ed infatti, dopo qualche centinaio di metri, in corrispondenza di una macchia di alberi la traccia si divide per ricongiungersi più in là: sono in due e sono passati da poco.
Reperto un escremento fresco per la genetica, rilevo la posizione gps che mi sarà utile per l’appostamento del giorno seguente quando ripercorrerò il sentiero prima dell’alba e faccio rientro: seguire tracce troppo fresche è eticamente scorretto perché potrebbe disturbare gli animali, meglio ripercorrerle al contrario, ma oggi ho già tutto quello che mi serve.
La mattina dopo, come previsto, il cielo è coperto e nevischia: condizioni ideali!
Arrivo sul punto prescelto, mi butto addosso il telo mimetico, setto la reflex ed aspetto che faccia chiaro: alle 7.15 il grande predatore fa la sua comparsa scegliendo il sentiero al di là del cespuglio, parzialmente coperto ma regalandomi comunque emozioni e qualche scatto.
Sono felice come sempre, ma visto il meteo decido di aspettare…
Esattamente un’ora dopo ne arriva un altro e punta dritto verso di me! Il lupo trotterella veloce, non è in caccia ma sta pattugliando il territorio del branco e mi affianca a meno di 30 metri con il muso rivolto dall’altra parte: all’improvviso sente gli scatti della reflex, si blocca e gira lo sguardo nella mia direzione: i nostri occhi si incrociano e mi perdo in un abisso senza tempo, in quel mondo selvaggio e primordiale che solo loro sanno regalarti.
E’ questione di pochi secondi poi lui riprende il suo cammino dopo avermi regalato uno scatto unico, lasciandomi con le lacrime agli occhi per la gioia di un incontro mai scontato!
Questa terra ti appartiene da sempre: buona pista, amico mio!