Acchiappamostre di Anna Cavallera

La mostra della settimana

Sino al 29 agosto 2022, Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica di Torino, presenta la mostra “Invito a Pompei”, organizzata con la Glocal Project Consulting e curata dal Parco Archeologico di Pompei e da Palazzo Madama. 
La rassegna rappresenta un viaggio nel mondo pompeiano ed un “invito” ad entrare nelle case di Pompei, a scoprire quali erano le atmosfere, gli arredi, gli oggetti d’uso quotidiano e le suggestive decorazioni. 
Un tuffo nel passato che offre l’occasione di aggirarsi in quegli ambienti in cui l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. spense d’un colpo la vita dei suoi abitanti.
Il percorso espositivo, allestito nella maestosa Sala del Senato, si snoda attraverso gli ambienti maggiormente rappresentativi delle case più lussuose della Pompei del I secolo d.C. e presenta una ricca selezione di oltre 120 opere, tra arredi, statue, gioielli, bronzi, vetri e apparati decorativi, in un itinerario tra gli spazi domestici (l’atrio, il triclinio, il peristilio con il giardino, le stanze da letto), che termina con i drammatici calchi di alcune vittime.  
Apre la mostra il bel plastico di fine Ottocento della Casa del Poeta Tragico, già fonte di ispirazione per l’immaginario di viaggiatori e artisti del Grand Tour, tanto da essere l’ambientazione di molte scene del romanzo “Gli ultimi giorni di Pompei” di Edward Bulwer-Lytton, spunto per l’opera di Federico Maldarelli Ione e Nidia della GAM, che chiude il percorso. 
La domus romana, per la prima volta a Torino, spalanca quindi le sue porte ai visitatori, accogliendoli nell’intimità domestica e mostrando loro la normalità della vita quotidiana alle pendici del Vesuvio. 
Info e prenotazioni: 011.5211788; orari: il lunedì e da mercoledì a domenica dalle 10 alle 18. Biglietti: intero € 12,00, ridotto € 10,00. 

Le altre mostre

A Condove, nell’antica chiesa romanica di San Rocco, in via Cesare Battisti, è allestita la mostra personale dell’artista saluzzese Franco Giletta intitolata “I volti dell’anima”. 
Curata dall’Associazione culturale “ELEVAL-Momenti d’Arte”, la rassegna presenta una ventina di opere realizzate in olio, sia su tela che su tavola, dedicate al tema del volto, da sempre al centro della ricerca artistica di Franco Giletta. L’esposizione si compone inoltre di una piccola sezione dedicata alla figura di Karol Wojtyla con una selezione di ritratti di San Giovanni Paolo II, realizzati da Giletta per una mostra tenutasi a Saluzzo in occasione del Centenario della nascita del Pontefice. 
Orari: mercoledì dalle 10 alle 12; venerdì dalle 16 alle 18; sabato e domenica 10-12 e 16-18.
* * * * *
Doppia mostra a Palazzo Samone a Cuneo. Venerdì 22 aprile alle ore 17.30, nell’ambito della rassegna provinciale grandArte 2022 – HELP – humanity, ecology, liberty, politics si svolgeranno le inaugurazioni de “Le lune del cuore” e “Du côté de la nature - 6 visioni al femminile”, curate da Enrico Perotto. 
Ne “Le lune del cuore” le artiste Silvia Beccaria e Danila Ghigliano ci propongono le loro interpretazioni del “tempo del cuore” cantato da Celan. Attraverso il ricamo e l’intreccio, o anche con il ritaglio e l’accostamento di intere frasi vergate a mano, Silvia Beccaria riscrive, trascrive o riordina liberamente scritti di altri a lei cari, per opporre all’oscurità del mondo prosaico la luce delle parole di celebri poetesse e poeti moderni e contemporanei. 
Nelle opere di Danila Ghigliano, in cui sono inclusi il disegno a matita, il pastello, l’incisione, il segno colorato e la pennellata su papier mâché, si evocano visioni e sensazioni di accadimenti che riflettono le aspettative più intense ed emozionanti dell’animo umano.

“Du côté de la nature - 6 visioni al femminile”presenta invece i lavori delle artiste Selen Botto, Emma Bourgin, Vesna Bursich, Astrid Fremin, Licia Martini ed Elena Tortia, impegnate a farsi carico della bellezza della terra sempre più a rischio, a causa della crisi climatica, della pandemia e, da ultimo, del grave conflitto russoucraino, con tutte le sue nefaste conseguenze a livello soprattutto umanitario. 
Orari: venerdì, sabato e domenica dalle ore 16 alle 19. Sino al 29 maggio 2022.