I ragazzi leggono di Mara Dompè

Diario di una rondine

Le rondini sono una presenza familiare nei nostri cieli. Il loro arrivo annuncia ogni anno la primavera. Ma dove sono state tutto l’inverno? Ce lo racconta con grazia poetica e ricchezza di informazioni un albo illustrato che, a metà tra finzione e divulgazione scientifica, ci presenta l’avventurosa vita di questi uccelli. 
Ad accompagnare il lettore in un volo di migliaia di chilometri dal Nord al Sud del pianeta è proprio una giovane rondine che, in prima persona, ci narra dei suoi primi istanti – quando era soltanto un tuorlo –, della sua venuta al mondo e della comparsa delle prime piume, dell’emozione del volare in stormo ed acchiappare moscerini planando verso terra. Finché i primi freddi inducono lo stormo a partire per la migrazione annuale: dalla verde Irlanda, oltre la Manica, i Pirenei, la Spagna, il Marocco, il deserto, la foresta e la savana, fino all’estremità meridionale dell’Africa alla ricerca di terre più calde dove affrontare l’inverno.
“Diario di una rondine”, scritto dall’ornitologo russo Pavel Kvartalnov e illustrato dalla connazionale Olga Ptashnik, è il primo titolo della collana di divulgazione illustrata Filopiume. Intanto, è già arrivato in libreria il secondo titolo, “Il saggio mondo delle formiche”.
 
Pavel Kvartalnov 
e Olga Ptashnik, Diario di una rondine, Caissa Italia, 
17,50 euro.