I ragazzi leggono di Mara Dompè

L’estate dei ribelli

Giugno 1944. Da qualche tempo, nell’immaginario paese di Montecalvo, nel Cuneese, va avanti una sorta di guerra tra bande: si tratta di scaramucce tra i ragazzi del posto, sempre pronti a scontrarsi per i pretesti più vari. Se lì si combatte a colpi di fionda, lanci di frutta marcia o botte più dure, fuori dalla bolla paesana prosegue la guerra vera, a dispetto dell’Armistizio firmato nove mesi prima. Ma ai ragazzi, tutti presi della loro contese, la guerra sembra lontana. In un crescendo di provocazioni e rappresaglie arrivano a sfidare la morte in una prova di coraggio, osservati da lontano da un capo della Resistenza di nome Nuto che sceglierà tre di loro per una vera missione partigiana in valle Grana: la coraggiosa Alessandra, lo strafottente Adrien, figlio di un fascista, e il saggio Michele, ragazzo di origini contadine. Un’avventura che farà superare loro ogni dissidio e li unirà per sempre. 
L’autore, Enrico Racca, cuneese di nascita, si occupa da anni di editoria, in particolare di libri per ragazzi. “L’estate dei ribelli”, omaggio allo scrittore e partigiano Nuto Revelli, uno dei promotori del movimento partigiano nel Cuneese, è il suo primo romanzo: vero, avventuroso, emozionante.
 
Enrico Racca, 
L’estate dei ribelli. Una storia della Resistenza, 
Feltrinelli Kids, 14 euro.