In salute di Cristina Bosco

Dottore, come proteggersi dal sole?

Applichi correttamente la crema solare? È probabile che la risposta a questa domanda sia “no”. Secondo gli esperti meno del 15% degli uomini e il 30% delle donne usano regolarmente la protezione solare sulla pelle quando si espongono all’aperto per più di un’ora. È importante considerare che il viso e il collo sono esposti al sole durante tutta il giorno, anche quando si sta in casa o si guida l’auto, mentre il corpo è spesso protetto da indumenti. La quantità perfetta di crema da applicare sul viso è 2 grammi, l’equivalente di due dita intere, l’indice e il medio, e non bisogna dimenticare la parte superiore delle orecchie, sopra gli zigomi e i lati del viso. Per quanto riguarda il corpo invece, la quantità da applicare è 30 grammi, per tutte le aree della pelle esposte, quando si indossa un costume da bagno. Quando si usa una crema solare spray, può essere difficile misurare esattamente quanta se ne sta applicando. Perciò è bene applicare il prodotto da 10 centimetri di distanza, fino a quando non appare una lucentezza sull’area della pelle su cui è diretto lo spray, strofinarlo sulla pelle per offrire protezione e non semplicemente spruzzarlo. Si dovrebbe utilizzare la crema ogni volta che ci si espone ai raggi solari, ma ciò non significa solo quando il sole splende, perché i raggi dannosi ci sono tutto l’anno, quindi la protezione è essenziale con ogni condizione atmosferica. La crema solare va applicata 15 minuti prima dell’esposizione e si dovrebbe riapplicare ogni due ore e, nel caso si suda o ci si bagna, ogni 40 minuti. La protezione solare dovrebbe essere ad ampio spettro, cioè proteggere la pelle dai raggi UVA e UVB, essere resistente all’acqua e avere un fattore di protezione solare (FPS) di 30 o superiore. È bene ricordare che l’FPS non si riferisce al tempo di esposizione al sole, perciò la crema solare con FPS più alto non offre una durata di protezione più lunga, ma offre un livello di protezione solare più elevato.